CronacaNewsPagina Nazionale

Milano. Incendio in un palazzo Aler: due morti

EVENTI IN EVIDENZA

Sette persone sono state trasportate in ospedale

MILANO. Un incendio di grosse proporzioni è divampato in un appartamento al terzo piano di una palazzina Aler a Cernusco sul Naviglio, in provincia di Milano. Nel rogo sono state coinvolte 24 persone, due purtroppo sono morte: avevano 52 e 80 anni. Sette persone, invece, sono state portate al pronto soccorso. Sul posto sono intervenute numerose ambulanze, i carabinieri e i vigili del fuoco con diverse squadre.

Secondo una nota dell’Aler (Azienda lombarda edilizia residenziale, istituto proprietario dell’immobile), l’incendio “si è propagato da un appartamento della scala E, abitata complessivamente da 15 famiglie. All’interno dell’abitazione, dalla quale sono originate le fiamme, risultano abitanti 4 persone”. E dopo il rogo “con il sindaco è stata individuata e allestita in caso di necessità una palestra adiacente per garantire la permanenza alle famiglie evacuate”.

SOSTIENICI!
In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a V-news.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, di qualunque tipo possiate farlo, fondamentale per il nostro lavoro.
Siamo un progetto no-profit di comunicazione assolutamente innovativo in Italia e rimarremo sempre tali.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie, Thomas Scalera

What is your reaction?

Excited
0
Happy
0
In Love
0
Not Sure
0
Silly
0

You may also like

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

More in:Cronaca