campaniaCronacaNews

Moiano. Recinto con 16 cinghiali: scatta il sequestro

L’operazione è stata condotta dai Carabinieri Forestali

MOIANO (BN). Nel pomeriggio di ieri, venerdì 11 ottobre, nel corso di un servizio mirato alla prevenzione e al contrasto degli illeciti venatori, i militari delle Stazioni Carabinieri Forestale di Sant’Agata de’ Goti e Airola hanno ritrovato ben 16 esemplari di cinghiale detenuti all’interno di un’area privata appositamente recintata.

L’accertamento è stato compiuto nel territorio comunale di Moiano, in provincia di Benevento, più precisamente in località Starza, dove sono state rinvenute anche 2 gabbie comunemente utilizzate per la cattura degli ungulati. Terreno e attrezzi sono stati prontamente sottoposti a sequestro penale, mentre, grazie alla collaborazione di personale ASL fatto intervenire sul posto, è stato operato il sequestro sanitario dei capi di selvaggina.

A carico del proprietario del fondo è scattata la denuncia a piede libero per l’illecita detenzione di animali pericolosi per la salute e l’incolumità pubblica, reato previsto e punito dall’art. 6 della L. n. 150/92, nonché per l’utilizzo di mezzi di caccia non consentiti, ai sensi dell’art. 30 c.1 della L. n. 157/92.

L’attività di controllo condotta dai carabinieri forestali sulla caccia è finalizzata a scongiurare che tale pratica sia svolta in violazione delle leggi che tutelano il benessere degli animali e l’equilibrio ecologico tra uomo e natura.

Cinghiale

Il cinghiale è un mammifero artiodattilo della famiglia dei Suidi. Originario dell’Eurasia e del Nordafrica, nel corso dei millenni il cinghiale è stato a più riprese decimato e reintrodotto in ampie porzioni del proprio areale e anche in nuovi ambienti, dove si è peraltro radicato talmente bene, grazie alle sue straordinarie doti di resistenza e adattabilità, che viene considerato una delle specie di mammiferi a più ampia diffusione ed è arduo tracciarne un profilo tassonomico preciso, in quanto le varie popolazioni, originariamente pure, hanno subito nel tempo l’apporto di esemplari alloctoni o di maiali rinselvatichiti.

Da sempre considerato al contempo una preda ambita per la sua carne e un fiero avversario per la sua tenacia in combattimento, solo nel corso del XX secolo ha cessato di essere una fonte di cibo di primaria importanza per l’uomo, soppiantato in questo dal suo discendente domestico, il maiale. Per lo stretto legame con l’uomo, il cinghiale appare frequentemente, e spesso con ruoli da protagonista, nella mitologia di molti popoli.

Documento senza titolo

Sostieni V-news.it

Caro lettore, la redazione di V-news.it lavora per fornire notizie precise e affidabili in un momento lavorativo difficile messo ancor più a dura prova dall’emergenza pandemica.
Se apprezzi il nostro lavoro, che è da sempre per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci. Vorremmo che il vero “sponsor” fossi tu che ci segui e ci apprezzi per quello che facciamo e che sicuramente capisci quanto sia complicato lavorare senza il sostegno economico che possono vantare altre realtà. Sicuri di un tuo piccolo contributo che per noi vuol dire tantissimo sotto tutti i punti di vista, ti ringraziamo dal profondo del cuore.

What is your reaction?

Excited
0
Happy
0
In Love
0
Not Sure
0
Silly
0
Redazione V-news.it
Il bot redazionale

    Comments are closed.