Antica Terra di LavoroCronacaLitorale DomizioNewsPoliticaPolitica localeProvinciaSanità

Mondragone. Allarme meningite, l’amministrazione smentisce i casi. Preoccupazione tra i cittadini

In mattinata alcuni quotidiani on-line hanno diffuso la notizia di presunti casi di meningite nel comune di Mondragone. Dopo l’allarme e le morti in regione Toscana e quella di un 50enne a Roma, è subito scattata l’allerta sul litorale domizio. L’amministrazione comunale guidata dal primo cittadino Giovanni Schiappa ha immediatamente smentito tali indiscrezioni di stampa. “Dopo aver appreso da alcuni giornali on line di un sospetto caso di meningite sul nostro territorio, abbiamo immediatamente effettuato tutte le verifiche del caso e, fortunatamente, possiamo affermare – senza timore alcuno di smentita – che non esiste nessun caso di meningite che interessi la Città di Mondragone. L’auspicio è che non si crei un inutile allarmismo, generando solo confusione e preoccupazione”, così il primo cittadino in una nota diramata dall’Ufficio Stampa con la quale ha voluto rassicurare la cittadinanza mondragonese. Non c’è nessun caso meningite ma resta una vera e propria psicosi nella popolazione. Troppi le morti che si sono verificate negli ultimi tempi in Italia tanto che il Ministero della Salute ha predisposto un’allerta specifica premendo sull’acceleratore della prevezione e soprattutto della vaccinazione. Migliaia di vaccini vengono distribuiti nelle Farmacie vista l’alta richiesta seguita ai recenti casi di morte acusa di infezione da meningococco. La meningite può essere sia batterica che virale. Nel primo caso può essere provocata dal batterio meningococco (Neisseria meningitidis) appunto (il quale è suddiviso in diversi ceppi A-B-C-W135 e Y), dallo pneumococco e dall’Haemophilus influenzale di tipo B. Esiste anche una meningite provocata da alcuni funghi come il Cryptococcus neoformans. Le meningiti di tipo virale possono essere scatenate da enterovirus e dall’herpes virus (anche l’herpes simplex). Le forme di meningite più pericolose poichè altamente letali restano quelle provocate dal meningococco. La malattia, che è l’infiammazione delle membrane che rivestono e proteggono l’encefalo midollo spinale, si trasmette attraverso le goccioline di saliva rilasciate attraverso tosse e starnuti e il contatto diretto con le persone ammalate o superfici infette. Dunque per ridurre le eventuali possibilità di contagio è opportuno prestare grande attenzione all’igiene personale, cercare di evitare l’abbassamento delle difese immunitarie a causa di stress e stili di vita sbagliati, evitare i luoghi troppo affollati.

Documento senza titolo

Sostieni V-news.it

Caro lettore, la redazione di V-news.it lavora per fornire notizie precise e affidabili in un momento lavorativo difficile messo ancor più a dura prova dall’emergenza pandemica.
Se apprezzi il nostro lavoro, che è da sempre per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci. Vorremmo che il vero “sponsor” fossi tu che ci segui e ci apprezzi per quello che facciamo e che sicuramente capisci quanto sia complicato lavorare senza il sostegno economico che possono vantare altre realtà. Sicuri di un tuo piccolo contributo che per noi vuol dire tantissimo sotto tutti i punti di vista, ti ringraziamo dal profondo del cuore.

What is your reaction?

Excited
0
Happy
0
In Love
0
Not Sure
0
Silly
0
Vincenzo Mario
Giornalista Pubblicista iscritto all'Ordine dei Giornalisti della Campania. Vicedirettore e Redattore di V-news.it. In oltre 15 anni di professione vanta numerose collaborazioni con i principali quotidiani cartacei e online di Terra di Lavoro ed esperienze in emittenti televisive e radiofoniche. Tra le principali esperienze e collaborazioni spiccano: giornalista e fotoreporter per “Il Giornale di Caserta” e inviato per “TRM – TeleradioMatese” - Gruppo “Lunaset”, corrispondente e Redattore per la "Nuova Gazzetta di Caserta", giornalista per il mensile “Fresco di Stampa”, giornalista radiofonico e speaker, curatore del Notiziario campano per RCS – Radio Circuito Solare,

    Comments are closed.