Lun. Set 23rd, 2019

V-news.it

Quotidiano IN-formazione

Mondragone. Gioco d’azzardo, vacanze alternative, premi per musicisti, occasioni di lavoro e ritardi regionali

3 min read

Comunicato stampa dell’Associazione Mondragone Bene Comune

MONDRAGONE. L’AMBC ha pensato di rendere più frequenti le informazioni su opportunità e buone prassi in modo da aderire alle richieste di chi ci fa l’onore di seguirci e con la speranza che possano servire, sia direttamente che come buon esempio da “copiare”. 1. Nonostante i tanti e ripetuti appelli dell’AMBC e di alcuni Parroci, nulla di nuovo in città a proposito della lotta al gioco d’azzardo. Intanto, si susseguono gli studi e i risultati sulla diffusione del gioco d’azzardo tra i giovani: dai dati dell’Espad Italia che riferiscono di oltre 1 milione di studenti che hanno avuto a che fare con il gioco d’azzardo almeno 1 volta (580.000 under 18)  https://www.epid.ifc.cnr.it/index.php/it/archivio-highlight/75-adolescenti-d-azzardo-piu-prevenzione-meno-giocatori a quelli dell’Istituto Superiore di Sanità con il focus sui 700mila minori tra i 14 e i 17 anni che giocano, di cui circa 70.000 sono giocatori problematici https://ufficiostampa.iss.it/?p=1335.   È in questo contesto che si inserisce il progetto “Non fare della tua vita un gioco”, coordinato da Adiconsum e finanziato dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, realizzato in partnership con le Associazioni dei Consumatori A.E.C.I. Lazio e Codiciwww.nonfaredellatuavitaungioco.it. Si susseguono, intanto, sentenze che confermano che il Comune può ordinare la chiusura immediata di un locale predisposto al gioco d’azzardo, scommesse e apparecchiature slot-machine, se questo è situato ad una distanza non regolamentare da «luoghi sensibili», per tutelare le fasce più deboli della collettività. È quanto ha affermato, da ultimo, il Tar Puglia, Lecce, Sezione III, con la sentenza 19 aprile 2019 n. 679. 2. Con l’avvicinarsi dell’estate si moltiplicano le proposte per una vacanza alternativa all’insegna della solidarietà; si tratta dei “campi di volontariato”, progetti a breve, medio e lungo termine, in Italia e all’estero, destinati non solo ai giovani ma anche a adulti e famiglie. Le attività riguardano gli ambiti più diversi: formazione alla pace e ai diritti umani, restauro, pittura, costruzione, animazione e assistenza ai bambini o a persone con disabilità, tutela dell’ambiente, cura e difesa degli animali. Per orientarsi tra le tante opportunità CSVnet  propone una selezione delle esperienze tra quelle realizzate dai Centri di servizio per il volontariato, da Ong e da altre Organizzazioni non profit https://www.csvnet.it/component/content/article/144-notizie/3290-una-vacanza-da-volontari-ecco-le-proposte-per-l-estate-2019?Itemid=893. 3. In 10 anni solo 9 tra Regioni e Province autonome hanno creato un sito web per orientare gli utenti a scegliere strutture e prestazioni sanitarie e nel Sud solo la Basilicata è adempiente. De Luca (che abbiamo apprezzato  per il suo impegno contro la “secessione dei ricchi”), unitamente alle battaglie per porre fine al commissariamento della sanità, farebbe bene ad occuparsi anche di queste cose e, soprattutto, delle liste di attesa (il piano per il contenimento delle liste d’attesa andava recepito entro il 22 Aprile scorso). E ciò mentre qualche consigliere regionale si attarda – inuna campagna elettorale da bere nella presentazione di impresentabili (vedi prima pagina de il Fatto Quotidiano del 18 Maggio). Per il report Gimbe sulla rendicontazione pubblica di regioni e aziende sanitarie e per la mappa regionale completa: ihttps://www.sanita24.ilsole24ore.com/art/aziende-e-regioni/2019-05-13/liste-d-attesa-gimbe-certifica-operazione-trasparenza-fallita-regioni-101846.php?uuid=ACtjR5B.  4. La Fondazione ANDREA PARODI indice il Concorso “PREMIO ANDREA PARODI” che ha come fine la presentazione e relativa promozione al pubblico ed agli addetti ai lavori delle nuove tendenze in atto nell’ambito della musica dei popoli o “World Music”, dove per “World Music “ si intende un genere musicale che attinge al patrimonio etnico o folk e si ripropone in chiave rielaborata con suoni e modelli stilistici di diversa provenienza. Le domande di iscrizione al concorso dovranno essere spedite entro e non oltre le ore 24.00 del 31/05/2019. Tutte le informazioni in: www.fondazioneandreaparodi.it; [email protected]; www.premioandreaparodi.it. 5. E, per finire, segnaliamo a tutti coloro che cercano o offrono lavoro in ambito europeo questo interessante e utile sito: https://ec.europa.eu/eures/public/it/homepage.

Leggi anche:

Caserta. Terribile incidente nel sottopasso tra due macchine

Aversa. Trovato in possesso di hashish: arrestato 21enne

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Open