Lun. Ago 26th, 2019

V-news.it

Quotidiano IN-formazione

Mondragone. La risposta di Giovanna Licenziato alle accuse ricevute sui social.

2 min read

 

In questi giorni Giovanna Licenziata, Miss Curvy di Mondragone, ha ricevute aspre critiche e commenti negativi riguardo alla sua persona e di conseguenza ai progetti che sta realizzando. Questo probabilmente alla luce del fatto che il progetto a cui sta lavorando, la campagna di sensibilizzazione “Il Silenzio uccide“, che sarà presentata a Mondragone per l’8 Marzo, già sta ricevendo consensi e popolarità.

Sostenuta dall’avvocato Umberto Di Gennaro, che oltre a partecipare attivamente alla campagna, tutela anche l’immagine pubblica di Giovanna Licenziato, la donna ha fatto inoltrare ieri alcune diffide, dopo che la stessa è stata attaccata nuovamente con messaggi offensivi e diffamatori, come la donna stessa ci racconta. La campagna “Il silenzio uccide”, nata  proprio dall’idea di Giovanna Licenziato, è posta in essere da una motivazione reale, una motivazione che sarà resa pubblica nel momento stesso che la vicenda potrà essere divulgata. Fondamentale per la realizzazione della campagna di sensibilizzazione è stato ricevere il patrocinio dell’Associazione V.E.R.I., che è un’associazione che da anni opera sul territorio per cercare di combattere la violenza sulle donne e che offre un aiuto tangibile alle stesse, attraverso assistenza ed accoglienza per le donne vittime di violenza, nonchè la possibilità di reintegrazione lavorativa e sociale, ma non avrebbe mai potuto concedere il patrocinio a questo progetto, senza aver prima verificato le motivazioni e gli obbiettivi della campagna “Il silenzio uccide”. Il lavoro del team di esperti che sta realizzando il progetto, senza scopo di lucro, seguito costantemente da V-News,  ha come obbiettivo la sensibilizzazione contro la violenza sulle donne per cercare sempre di più di essere un valido aiuto per l’educazione degli uomini del domani. Ad esempio la partecipazione del bambino , figlio di Giovanna, nella realizzazione del video del progetto, è legata semplicemente al messaggio che il progetto vuole dare, che riguarda in primo piano l’educazione dei bambini finalizzata al rispetto della donna ed alla non violenza. “Non c’è nel progetto nessuna strumentalizzazione e nessun obbiettivo di apparire ad ogni costo, bensì motivazioni molto più serie e delicate, che saranno rese pubbliche non appena possibile“, queste le parole di Giovanna, molto amareggiata a causa delle critiche subite, non solo in questa circostanza. Il progetto “Il silenzio uccide” continua a prendere forma, ed è già apparso anche su note testate giornalistiche, che hanno dato spazio alla campagna, in attesa della presentazione dell’8 Marzo.

 

LEGGI ANCHE:

http://www.v-news.it/mondragone-la-storia-di-veronica-abbate-raccontata-su-rai-3-in-amore-criminale/

Litorale Domizio. Iniziano le riprese per la realizzazione del progetto “Il Silenzio uccide”

Potrebbe interessarti

Open