Gio. Nov 21st, 2019

V-news.it

Quotidiano IN-formazione

Mondragone. L’AMBC: “Nel concorsone regionale c’è qualcosa che non quadra”

3 min read
EVENTI IN EVIDENZA

A proposito di Mondragone

Comunicato stampa dell’Associazione Mondragone Bene Comune

MONDRAGONE. Sappiamo che per gli Enti strutturalmente deficitari o in dissesto le assunzioni di personale sono sottoposte al controllo della Commissione per la stabilità finanziaria degli enti locali (COSFEL), presso il Ministero dell’Interno – Art. 243, comma 1, D.Lgs. 267/2000.

E, infatti, la Delibera della Commissione RIPAM con la quale si procede con la prima tranche di 2.175 posti di lavoro nella PA campana (rispetto ai 10mila promessi dal Governatore De Luca)-scadenza del bando prevista per l’8/8/2019– riporta a pag. 5: “… VISTE le note della Giunta regionale della Campania prot. n. 356677 del 5 giugno 2019 e prot. 382637 del 17 giugno 2019, con le quali viene trasmesso l’ elenco degli enti che hanno comunicato di trovarsi in situazione di deficitarietà strutturale o di dissesto, comprendente la città metropolitana di Napoli, i comuni di Atrani (SA), Avellino, Andretta (AV), Benevento, Calvi Risorta (CE), Carinola (CE), Casapulla (CE), Castel Campagnano (CE), Marano di Napoli (NA), Pertosa (SA), Petina (SA), Procida (NA), Quarto (NA), Roccabascerana (AV), San Marco dei Cavoti (BN), Sant’Angelo a Fasanella (SA), Serino (AV), Villa di Briano (CE); TENUTO CONTO della necessità che le suddette amministrazioni in situazione di deficitarietà strutturale o di dissesto ottengano l’autorizzazione da parte della Commissione per la stabilità finanziaria degli Enti locali ai relativi provvedimenti in materia di dotazioni organiche e di assunzione di personale …”.  

L’AMBC aveva già denunciato che l’Organo di revisione del comune di Mondragone a pag. 32 del proprio parere sul rendiconto 2018 ha scritto: “ il collegio prende atto che l’ente non ha rispettato 4 degli 8 parametri di deficitarietà come da prospetto allegato al rendiconto, per cui è da ritenersi strutturalmente deficitario.”

Eppure, di tale condizione di deficitarietà strutturale e della ineludibile necessità di ottenere l’autorizzazione ministeriale, nella Delibera della Commissione RIPAM non v’è traccia alcuna:http://riqualificazione.formez.it/sites/all/files/bando_ripam_campania_c1_definitivor.pdf. http://riqualificazione.formez.it/sites/all/files/bando_ripam_campania_d1.pdf. Ci si limita a mettere a concorso 6 posti di categoria C e 7 di categoria D senza alcun riferimento a tale autorizzazione, senza la quale non si può procedere ad alcuna assunzione.

Si tratta di un refuso/una dimenticanza oppure c’è dell’altro? Ma il comune di Mondragone ha comunicato alla regione Campania la propria condizione di deficitarietà strutturale?

Ci faremo fugare ogni dubbio dal Formez, dalla Procura della Corte dei Conti, dal Dipartimento della F.P. e dal Ministero dell’Interno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Open

Close