• Lun. Ott 25th, 2021

Mondragone. Una lista "rosa" per Schiappa. Molte le candidature femminili

DiThomas Scalera

Mag 23, 2017

Una scelta forte, netta e precisa, quella del sindaco di Mondragone Giovanni Schiappa per le elezioni amministrative del prossimo 11 giugno: puntare sulla determinazione, il coraggio e la capacità delle donne. Nelle cinque liste collegate a Giovanni Schiappa infatti si registra la più alta presenza in assoluto di candidati di sesso femminile, ben oltre i limiti minimi imposti dalla legge. Poi, nelle due liste principali riferibili a Schiappa, Forza Schiappa e La Città in Centro, le donne sono dieci contro sei, il 62,5% dei totale, ovvero il massimo consentito. Anche per gli alleati della lista civica Democratici per Mondragone, di cui è capolista il principale alleato di Schiappa, le donne sono il 56,3% del totale. Nelle altre due liste, Ora/Idea e Continuità e Sviluppo c’è uguaglianza precisa tra i due sessi, otto candidati maschi e otto candidati donne. “La nostra è stata una scelta consapevole. Per noi la presenza delle donne in amministrazione ed in politica è fondamentale. Per questo, in fase di formazione delle liste, abbiamo deciso di puntare su donne, professioniste, casalinghe, insegnanti e studentesse, prepararate, competenti e determinate, competitive, capaci di rappresentare un vero valore aggiunto della coalizione. Perché per noi le donne sono importanti. Noi crediamo nel contributo che possono dare per continuare, dalla guida dell’amministrazione comunale, il progetto di risanamento e di rilancio della nostra città avviato cinque anni fa da questa squadra di governo. Abbiamo valorizzato e continueremo a valorizzare la figura della donna in politica, perché ci crediamo. E daremo loro  ruoli istituzionali importanti e significativi nella prossima, futura compagine amministrativa”, afferma il sindaco di Mondragone, Giovanni Schiappa.

Documento senza titolo

Sostieni V-news.it

Caro lettore, la redazione di V-news.it lavora per fornire notizie precise e affidabili in un momento lavorativo difficile messo ancor più a dura prova dall’emergenza pandemica.
Se apprezzi il nostro lavoro, che è da sempre per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci. Vorremmo che il vero “sponsor” fossi tu che ci segui e ci apprezzi per quello che facciamo e che sicuramente capisci quanto sia complicato lavorare senza il sostegno economico che possono vantare altre realtà. Sicuri di un tuo piccolo contributo che per noi vuol dire tantissimo sotto tutti i punti di vista, ti ringraziamo dal profondo del cuore.

Thomas Scalera

Il Guru