Antica Terra di LavoroCronacaMondragoneNews

Mondragone. Omicidio Longobardi: fermato il presunto responsabile

Si tratta di un 33enne di Mondragone

Svolta nell’indagine

MONDRAGONE. I Carabinieri del Reparto Operativo di Caserta hanno fermato un 33enne di Mondragone, Luigi Ottavio Manzilli. L’uomo è ritenuto il responsabile dell’omicidio di Ferdinando Longobardi, avvenuto il 4 settembre scorso, su cui procede la Procura della Repubblica di Napoli. Manzilli è stato sottoposto a fermo nella tarda serata di ieri.

L’indagine

I Carabinieri, subito dopo il delitto, hanno raccolto una serie di testimonianze, filmati ed elementi investigativi che hanno ristretto il campo dei possibili sospettati in pochissimi individui, tutti residenti nell’area del litorale domizio. I successivi approfondimenti e le ulteriori testimonianze hanno poi indirizzato le ricerche nei confronti del 33enne, il quale, immediatamente dopo l’omicidio, ha fatto perdere le proprie tracce.

L’attività investigativa, condotta attraverso i metodi tradizionali di indagine, ha permesso di individuare in alcuni familiari di Manzilli una serie di possibili favoreggiatori della sua irreperibilità. Proprio attraverso il pedinamento di uno di questi, la sera dell’11 settembre, i militari hanno individuato il rifugio del presunto omicida in un albergo ubicato tra i Comuni di Quarto e di Pozzuoli, in provincia di Napoli.

L’irruzione nel nascondiglio (una camera della struttura ricettiva ubicata al piano rialzato con diverse uscite laterali e posteriori), ha visto impiegati più di 20 carabinieri, i quali con giubbotti antiproiettile e armi in pugno si sono contemporaneamente introdotti all’interno della stanza da più parti, sorprendendo e bloccando il ricercato che non è riuscito ad opporre alcuna resistenza.

Il delitto, maturato in un ambiente particolarmente intriso di criminalità e di legami con i sodalizi criminali locali, è l’epilogo di una serie di dissidi tra la vittima e il sospettato le cui motivazioni sono tuttora in corso di accertamento. 

Ferdinando Longobardi
Documento senza titolo

Sostieni V-news.it

Caro lettore, la redazione di V-news.it lavora per fornire notizie precise e affidabili in un momento lavorativo difficile messo ancor più a dura prova dall’emergenza pandemica.
Se apprezzi il nostro lavoro, che è da sempre per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci. Vorremmo che il vero “sponsor” fossi tu che ci segui e ci apprezzi per quello che facciamo e che sicuramente capisci quanto sia complicato lavorare senza il sostegno economico che possono vantare altre realtà. Sicuri di un tuo piccolo contributo che per noi vuol dire tantissimo sotto tutti i punti di vista, ti ringraziamo dal profondo del cuore.

What is your reaction?

Excited
0
Happy
0
In Love
0
Not Sure
0
Silly
0
Redazione V-news.it
Il bot redazionale

    Comments are closed.