Antica Terra di LavoroBreaking NewsLavoroMondragoneSocietà

Mondragone. Panico e Palumbo (Ugl): “Polveriera sociale e lavorativa, urgono soluzioni immediate”

Il commento dei due sindacalisti

MONDRAGONE. “Ciò che accade nell’alto casertano è soprattutto una questione lavorativa”. E’ quanto hanno dichiarato questa mattina il Segretario regionale della Ugl Campania Gaetano Panico ed il Segretario territoriale della Ugl Caserta Ferdinando Palumbo in una nota congiunta trasmessa agli organi di stampa.

“Nei primi giorni di Aprile – hanno argomentato i sindacalisti – avevamo messo in guardia le istituzioni e la politica, ricordando come i comparti agricoltura e turismo potevano essere trainanti per uscire dalla crisi derivata dall’emergenza Covid a patto che fossero state adottate misure certe in termini occupazionali e di contrasto al caporalato. Ciò che oggi non si vuol vedere è che la rivolta è scoppiata poiché tanti braccianti sono stati confinati in quarantena senza essere assistiti nelle loro abitazioni e purtroppo tra questi pare ci siano lavoratori privi di tutele. La Ugl aveva più volte ribadito la necessità di coinvolgere manodopera locale e di garantire assunzioni a norma di ccnl a quanti dovevano operare; il Covid ha soltanto acuito le problematiche di una polveriera sociale ed oggi va assolutamente trovata una quadra per stabilire un minimo di convivenza tra cittadinanza, lavoratori ed immigrati regolari”.

“Come se non bastasse – hanno concluso i sindacalisti – il risalto mediatico dovuto alla proclamazione della zona rossa nelle palazzine Cirio di Mondragone ha impattato sui lidi del litorale Domizio che nel fine settimana appena trascorso hanno visto affluenze di bagnanti prossime allo zero. Ben vengano le visite degli esponenti della politica, purchè questi si adoperino a ricercare soluzioni immediate, la nostra organizzazione non si sottrarrà al confronto”.

Documento senza titolo

Sostieni V-news.it

Caro lettore, la redazione di V-news.it lavora per fornire notizie precise e affidabili in un momento lavorativo difficile messo ancor più a dura prova dall’emergenza pandemica.
Se apprezzi il nostro lavoro, che è da sempre per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci. Vorremmo che il vero “sponsor” fossi tu che ci segui e ci apprezzi per quello che facciamo e che sicuramente capisci quanto sia complicato lavorare senza il sostegno economico che possono vantare altre realtà. Sicuri di un tuo piccolo contributo che per noi vuol dire tantissimo sotto tutti i punti di vista, ti ringraziamo dal profondo del cuore.

What is your reaction?

Excited
0
Happy
0
In Love
0
Not Sure
0
Silly
0
Redazione V-news.it
Il bot redazionale

    Comments are closed.