• Mar. Ott 26th, 2021

Mondragone. Scacco al clan La Torre: sequestrati beni e conti correnti per oltre 200mila euro a Di Meo

DiThomas Scalera

Feb 18, 2016

Dia1
MONDRAGONE. Il nucleo di polizia tributaria di Napoli e il centro operativo della Direzione investigativa antimafia di Napoli hanno eseguito un sequestro di beni mobili ed immobili, nonché conti correnti bancari per un valore complessivo di oltre 200mila euro, in seguito all’ordinanza emessa dal tribunale di Santa Maria C.V. su richiesta della locale procura della Repubblica, che ha integrato una precedente analoga proposta della Dia di Roma, nei confronti di Mario Di Meo.
Le indagini patrimoniali rientrano nel contesto investigativo di più ampio respiro volto a contrastare l’accumulazione di capitali illeciti di soggetti affiliati al clan camorristico La Torre, attivo nel comune di Mondragone, nei territori limitrofi e nel basso Lazio, colpito nel maggio del 2003 da un’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal GIP del Tribunale di Napoli. Il provvedimento di sequestro ha riguardato, in particolare, un terreno, un’azienda operante nel commercio al dettaglio e all’ingrosso di prodotti ortofrutticoli, una quota societaria, 5 autovetture e 7 conti correnti bancari.

Documento senza titolo

Sostieni V-news.it

Caro lettore, la redazione di V-news.it lavora per fornire notizie precise e affidabili in un momento lavorativo difficile messo ancor più a dura prova dall’emergenza pandemica.
Se apprezzi il nostro lavoro, che è da sempre per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci. Vorremmo che il vero “sponsor” fossi tu che ci segui e ci apprezzi per quello che facciamo e che sicuramente capisci quanto sia complicato lavorare senza il sostegno economico che possono vantare altre realtà. Sicuri di un tuo piccolo contributo che per noi vuol dire tantissimo sotto tutti i punti di vista, ti ringraziamo dal profondo del cuore.

Thomas Scalera

Il Guru