Antica Terra di LavoroCronacaMondragoneNews

Mondragone. Smaltimento illecito di rifiuti zootecnici: sequestrata un’area

Un’area in via Saraceni nel comune di Mondragone è stata sequestrata dai Carabinieri Forestali

MONDRAGONE. I militari appartenenti alla Stazione Carabinieri Forestale di Roccamonfina, coadiuvati da funzionari tecnici dell’Istituto Zooprofilattico Sperimentale del Mezzogiorno di Portici (NA), si sono portati nel comune di Mondragone, in Via Saraceni, dove hanno sottoposto a controllo un allevamento bufalino.

Nel corso della verifica hanno constatato la presenza di un deposito incontrollato sul suolo di un ingente quantitativo di liquami e di letami su di un’area dell’estensione di circa 20 m x 20 m.

All’interno di detta area, interessata dall’illecito smaltimento, vi era anche un “lagone” abusivo, adibito a stoccaggio dei liquami, della profondità di circa 2 metri.

I militari hanno quindi proceduto al sequestro giudiziario di quanti innanzi ed il proprietario dell’azienda zootecnica è stato denunciato in stato di libertà per la ipotesi di gestione illecita di rifiuti speciali non pericolosi costituiti da effluenti zootecnici.

Il sequestro di iniziativa operato dalla polizia giudiziaria è stato convalidato dall’Autorità Giudiziaria.

Documento senza titolo

Sostieni V-news.it

Caro lettore, la redazione di V-news.it lavora per fornire notizie precise e affidabili in un momento lavorativo difficile messo ancor più a dura prova dall’emergenza pandemica.
Se apprezzi il nostro lavoro, che è da sempre per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci. Vorremmo che il vero “sponsor” fossi tu che ci segui e ci apprezzi per quello che facciamo e che sicuramente capisci quanto sia complicato lavorare senza il sostegno economico che possono vantare altre realtà. Sicuri di un tuo piccolo contributo che per noi vuol dire tantissimo sotto tutti i punti di vista, ti ringraziamo dal profondo del cuore.

What is your reaction?

Excited
0
Happy
0
In Love
0
Not Sure
0
Silly
0
Redazione V-news.it
Il bot redazionale

    Comments are closed.