• Gio. Ott 21st, 2021

Mondragone. Tentata estorsione mafiosa: rito abbreviato per Luca D’Angelo

DiThomas Scalera

Nov 20, 2015

tribunale

MONDRAGONE. Giovanissimi in azione per conto del clan, richiesta di rito abbreviato per Luca D’Angelo, di Mondragone, accusato di tentata estorsione aggravata dalla finalità mafiosa. Questa mattina il 21enne ha chiesto al gip del tribunale di Napoli di essere processato con rito alternativo. Il giovane é finito nei guai nel novembre dello scorso anno. Insieme ad un sedicenne é ritenuto responsabile di aver chiesto duemila euro ad un macellaio di Sessa Aurunca. Ad incastrare D’Angelo anche le intercettazioni nelle mani delle forze dell’ordine che tenevano già d’occhio l’esercizio commerciale. I due giovani si sarebbero presentati alla vittima e avrebbero intimato la consegna dei soldi. Una frase che i militari appostati a poca distanza hanno ascoltato chiaramente. É così scattato il blitz e l’arresto di D’Angelo e del suo presunto complice. Per la procura avrebbero agito per conto del clan dei Muzzoni.

Documento senza titolo

Sostieni V-news.it

Caro lettore, la redazione di V-news.it lavora per fornire notizie precise e affidabili in un momento lavorativo difficile messo ancor più a dura prova dall’emergenza pandemica.
Se apprezzi il nostro lavoro, che è da sempre per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci. Vorremmo che il vero “sponsor” fossi tu che ci segui e ci apprezzi per quello che facciamo e che sicuramente capisci quanto sia complicato lavorare senza il sostegno economico che possono vantare altre realtà. Sicuri di un tuo piccolo contributo che per noi vuol dire tantissimo sotto tutti i punti di vista, ti ringraziamo dal profondo del cuore.

Thomas Scalera

Il Guru