Dom. Mag 31st, 2020

V-news.it

Quotidiano IN-formazione

Monteroduni. San Michele Arcangelo: la statua rubata torna in chiesa dopo il furto

2 min read
EVENTI IN EVIDENZA

MONTERODUNI (IS). Domani, venerdì 29 settembre 2017, alle ore 17:00, a Monteroduni, in piazza Municipio, in occasione della ricorrenza del Santo Patrono della città, alla presenza dell’intera cittadinanza, del Vescovo della diocesi di Isernia-Venafro, del Sindaco e di altre Autorità civili ed ecclesiastiche, i Carabinieri, restituiranno ufficialmente la statua di San Michele Arcangelo, che fu rubata dalla omonima chiesa nel gennaio dello scorso anno.

La scultura, risalente presumibilmente ad un’epoca collocabile tra il 1300 ed il 1500, è stata recuperata dai Carabinieri nel corso di una vasta operazione su scala internazionale finalizzata alla tutela del patrimonio culturale, coordinata dal Procuratore della Repubblica di Isernia Dr. Paolo Albano, che ha portato al recupero di un ingente quantitativo di beni rubati, per un valore complessivo stimato intorno ai sette milioni di euro, provento di furti in danno di chiese ed istituti religiosi, e alla denuncia di venti persone responsabili a vario titolo di ricettazione, furto aggravato e reati connessi.

SOSTIENICI!
In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a V-news.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, di qualunque tipo possiate farlo, fondamentale per il nostro lavoro.
Siamo un progetto no-profit di comunicazione assolutamente innovativo in Italia e rimarremo sempre tali.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie, Thomas Scalera

Open

Close