NewsNotizie dal MondoPagina Nazionale

Morto Charlie Cole, il fotografo di Piazza Tienammen

“Tank man”, questo è il nome di uno degli scatti fotografici più rappresentativi ed importanti degli ultimi decenni. Tank man, che indica quel ribelle anonimo, messosi non per caso davanti alla fila di carri armati in Piazza Tienammen, quel non tanto lontano 5 giugno del 1989. Quella foto valse alle mani di chi la scattò il premio World Press Photo, l’anno successivo. Quelle mani appartenevano al fotografo Charlie Cole, morto ieri all’età di 64 anni, in Indonesia, dove viveva da tempo. Lo scatto fu possibile utilizzando un teleobiettivo e un’angolatura che rappresentava il solitario manifestante davanti alla sfilata di cingolati del governo cinese. La foto fu in seguitoi pubblicata dal settimanale americano Newsweek.

Come riportato dalle pagine de “La Stampa”, “Cole era stato uno dei quattro fotografi a rappresentare la scena con Jeff Widener e Teriill Jones dell’Associated Press, Arthur Tsang Hin Wah di Reuters e Stuart Franklin per Magnum. Dopo diversi anni Cole raccontò le sue sensazioni poco prima di scattare la foto: pensava che il manifestante sarebbe morto e quindi si sentiva in dovere di immortalare quel momento. Il rivoltoso però fu allontanato dalla strada da due uomini e il suo futuro è sempre rimasto incerto. Il fotografo sapeva che il governo cinese avrebbe perquisito la sua camera di albergo e così nascose il rullino del bagno, impedendo agli ufficiali di trovarlo”.

L’importanza di uno scatto, il suo valore nell’eternità della memoria, il destino storico di un momento che può essere rivisto sempre, creano il nesso e il significato di una “impressione” su carta chiamata fotografia. Charlie Cole ne era cosciente, ed è per questo che ha saputo, nell’arco della sua vita, essere presente in quelle zone che, probabilmente senza la presenza di fotografi come lui, non avrebbero avuto modo alcuno di far “filtrare” i documenti visivi, che chiamiamo Storia.

Documento senza titolo

Sostieni V-news.it

Caro lettore, la redazione di V-news.it lavora per fornire notizie precise e affidabili in un momento lavorativo difficile messo ancor più a dura prova dall’emergenza pandemica.
Se apprezzi il nostro lavoro, che è da sempre per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci. Vorremmo che il vero “sponsor” fossi tu che ci segui e ci apprezzi per quello che facciamo e che sicuramente capisci quanto sia complicato lavorare senza il sostegno economico che possono vantare altre realtà. Sicuri di un tuo piccolo contributo che per noi vuol dire tantissimo sotto tutti i punti di vista, ti ringraziamo dal profondo del cuore.

What is your reaction?

Excited
0
Happy
0
In Love
0
Not Sure
0
Silly
0

Comments are closed.