• Dom. Ott 17th, 2021

Morto “CURCIO”, se ne va un pezzo di Vairano

DiThomas Scalera

Ott 27, 2013

Ciao Curcio”, “Sarai sempre nei nostri cuori DON CURCIO”, “mi sembra assurdo dover utilizzare il verbo passato…è non voglio…sei una di quelle persone ke una volta che ti entrano dentro non le dimentichi più…custodirò il tuo ricordo dentro di me…”, “facevo il giro in piazza solo per vedere il tuo volto sorridente. addio amico mio.te ne sei andato troppo presto.R.i.p.” – sono solo alcune delle frasi che da questa notte si susseguono sulla pagina facebook di Luca Pallotta, per tutti “CURCIO”. Un amico esuberante, divertente e sempre disponibile con tutti. Se n’è andato troppo presto, nella maniera peggiore, traumatica, inaspettata.

 

Alle 3 di notte una telefonata ha rotto il silenzio di tutti, di un sabato sera bello e divertente. Se n’è andato facendo il “botto” così come aveva sempre vissuto, sopra le righe con la sua esuberanza a governare la sua vita.

Un paese intero è in lutto, assolutamente affranto e atterrito da quanto accaduto. L’associazione Taverna Catena ha deciso di interrompere per una giornata, in segno di rispetto, il campionato di calcio a 5 Vairano Winter League e di intitolare la manifestazione di quest’anno all’amico scomparso. La nuova dicitura della manifestazione sarà Vairano Winter League – Trofeo Luca Pallotta.

Resta da chiedersi il perché ragazzi così giovani debbano morire sulla strada il sabato sera, in circostanze così banali, resta da chiedersi se veramente tutto si è fatto per “educare” i giovani al corretto utilizzo del “divertimento” e se si è lavorato per evitare che tali tragedie si ripetano.

Ma ora è il momento del cordoglio, del lutto e della riflessione.

Domani sarà quello del ricordo.

Ciao Luca.

Documento senza titolo

Sostieni V-news.it

Caro lettore, la redazione di V-news.it lavora per fornire notizie precise e affidabili in un momento lavorativo difficile messo ancor più a dura prova dall’emergenza pandemica.
Se apprezzi il nostro lavoro, che è da sempre per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci. Vorremmo che il vero “sponsor” fossi tu che ci segui e ci apprezzi per quello che facciamo e che sicuramente capisci quanto sia complicato lavorare senza il sostegno economico che possono vantare altre realtà. Sicuri di un tuo piccolo contributo che per noi vuol dire tantissimo sotto tutti i punti di vista, ti ringraziamo dal profondo del cuore.

Thomas Scalera

Il Guru