• Dom. Ott 17th, 2021

Indipendentisti: Intervista al Presidente associazione della Nazione Napolitana Indipendente

DiThomas Scalera

Feb 24, 2016

ciro_borrelli
Sabato 20 Febbraio, durante l’inaugurazione ufficiale della sede dell’associazione “Nazione Napolitana Indipendente” abbiamo intervistato Ciro Borrelli, presidente del gruppo in questione. Ecco riportato in seguito
Qual è lo scopo dell’associazione?
L’associazione nasce come un movimento di liberazione con la finalità di liberare la nazione Napolitana dall’invasione dello stato Italiano che occupa ancora abusivamente la nostra terra.
Come nasce la scelta della sede?
La scelta della sede è nata proprio in virtù del rione Sanità che è un quartiere popolare storico. Noi cerchiamo la gente del popolo, dei vicoli. Persone comuni. Dal panettiere al fruttivendolo a colui che ha perso il lavoro. Questa è una rivoluzione, non nasce nei salotti ma nelle strade, nelle piazze. Nasce a causa del malcontento e con lo scoprire della verità che ci è negata da 150 anni.
Ci parli dei piani e dei progetti futuri
Il progetto principale per il momento è quello di presentare un documento di autodeterminazione a Ginevra per il riconoscimento della nazionalità Napolitana, in modo da portare in alto l’identità dei cittadini e l’orgoglio di esssere nato su questa terra meravigliosa culla di civiltà, progresso e cultura riconosciuta in ambiti mondiali. Ancora oggi essere Napolitani è un vanto. Essere Napolitani è un orgoglio. All’estero Napoli è una nazione rinomata ed ammirata mentre in Italia viene discriminata e trattata come un ghetto più che una città. Napoli non è mai stata una città, ma è sempre stata una nazione e rimarrà una nazione perchè il popolo corrisponde alla nazione. La nazionalità non si perde con l’occupazione da parte di uno stato straniero.
 

Documento senza titolo

Sostieni V-news.it

Caro lettore, la redazione di V-news.it lavora per fornire notizie precise e affidabili in un momento lavorativo difficile messo ancor più a dura prova dall’emergenza pandemica.
Se apprezzi il nostro lavoro, che è da sempre per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci. Vorremmo che il vero “sponsor” fossi tu che ci segui e ci apprezzi per quello che facciamo e che sicuramente capisci quanto sia complicato lavorare senza il sostegno economico che possono vantare altre realtà. Sicuri di un tuo piccolo contributo che per noi vuol dire tantissimo sotto tutti i punti di vista, ti ringraziamo dal profondo del cuore.

Thomas Scalera

Il Guru