• Dom. Ott 17th, 2021

Arienzo. Giovane mamma muore sull'Asse Mediano ieri pomeriggio

La vittima del drammatico incidente è una mamma di 29 anni

Disperazione da ieri pomeriggio nella città di Arienzo, nessuno riesce ad accettare la morte della giovanissima

ACERRA/AFRAGOLA. Abitava ad Arienzo, così due ora fa la testata giornalistica online http://www.casertanews.it/cronaca/incidente-stradale/muore-travolta-carico-patate-asse-mediano-arienzo.html?fbclid=IwAR3-_OcxUot2nx6QgG6vxwHF-pZMwFVVRGyyqL-e_9zoDx9hDpMz9F9fSRQ ha raccontato l’episodio di ieri pomeriggio che ha visto morire una giovanissima di 29 anni. Imma Papa abitava in città insieme alla figlia di due anni ed insieme al marito, ieri purtroppo ha trovato la morte lungo l’ Asse Mediano, un brutto incidente ha colpito distruggendo la sua vettura, la sua Fiat 500 è stata investita da tonnellate di patate, il contenuto del rimorchio di un camion all’altezza dell’uscita del centro commerciale “Le Porte di Napoli” tra Acerra e Afragola.

La giovane, originaria di Forchia (Benevento) era impiegata presso il centro orafo Tarì di Marcianise, rientrava a casa quando il trio ha perso parte del suo carico che si è quindi riversato sulla carreggiata opposta, provocando l’impatto mortale per la 29enne.

Il corpo di Imma verrà sottoposto ad autopsia per capire l’esatta causa del decesso, poi potrà quindi essere restituito alla sua famiglia per l’ultimo saluto nella sua terra d’origine.

Leggi anche:

https://www.v-news.it/arienzo-grande-successo-per-la-rievocazione-del-matrimonio-di-giovannella-stendardo/

  1. Successo manifestazione rievocazione matrimonio

    Arienzo rievocazione matrimonio

  2. https://www.v-news.it/arienzo-le-telecamere-della-rai-per-giovannella-stendardo/

    Arienzo, telecamere della Rai per la rievocazione

Documento senza titolo

Sostieni V-news.it

Caro lettore, la redazione di V-news.it lavora per fornire notizie precise e affidabili in un momento lavorativo difficile messo ancor più a dura prova dall’emergenza pandemica.
Se apprezzi il nostro lavoro, che è da sempre per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci. Vorremmo che il vero “sponsor” fossi tu che ci segui e ci apprezzi per quello che facciamo e che sicuramente capisci quanto sia complicato lavorare senza il sostegno economico che possono vantare altre realtà. Sicuri di un tuo piccolo contributo che per noi vuol dire tantissimo sotto tutti i punti di vista, ti ringraziamo dal profondo del cuore.

Thomas Scalera

Il Guru