Dom. Ago 25th, 2019

V-news.it

Quotidiano IN-formazione

Napoli: al PAN una mostra su Muhammad Alì

3 min read
l’ingresso del PAN di Napoli

100 foto per rendere omaggio al grande pugile

Apre oggi – 22 marzo – al PAN Palazzo Delle Arti di Napoli, l’esclusiva mostra fotografica interamente dedicata al grande pugile statunitense Muhammad Alì.

La rassegna è stata inaugurata ieri dal  sindaco di Napoli Luigi De Magistris e dall’Assessore alla Cultura e al Turismo del Comune Nino Daniele. Resterà aperta fino al 16 giugno.

L’esposizione è stata organizzata e prodotta da ViDi – Visit Different.  E’ curata da Marco Pastonesi e Giorgio Terruzzi ed è promossa dall’Assessorato alla Cultura e al Turismo del Comune di Napoli.

Un percorso fotografico unico, composto da 100  immagini che provengono direttamente dai più grandi archivi fotografici del mondo: il “New York Post Archives”, il “Sygma Photo Archives”, e il “Life Images Collection”.

Tutte le immagini sono state accuratamente selezionate e divise per sezioni, in modo da regalare al visitatore visioni e sensazioni differenti.

Si inizia con le foto che celebrano le imprese sportive di quello che molto probabilmente è stato il più grande pugile della storia.

Kassius Clay – così era stato battezzato Alì – è infatti, l’unico “peso massimo” ad essere stato campione del mondo per tre volte.

E le immagini testimoniano proprio gli incontri vincenti contro Sonny Liston, George Foreman e Leon Spinks. Fino alla conquista della medaglia d’oro alle olimpiadi di Roma del 1960, quando ancora portava il nome di battesimo.

Proseguendo nel percorso tematico all’interno del Palazzo napoletano si arriva in una sala trasformata per l’occasione in una vera e propria palestra di pugilato.

Un ring è stato posizionato proprio al centro, su cui viene proiettato un video montato con gli spezzoni dei combattimenti più celebri di Muhammed Alì.

Sulle pareti compaiono rare fotografie che ritraggono il pugile durante gli allenamenti.

La sala successiva è dedicata alla sezione “comunicazione” ed accoglie immagini scattate durante le conferenze stampa, le interviste tv e le dichiarazioni pre e post incontri.

Continuando il percorso guidato all’interno del PAN si arriva alla sala dedicata al passaggio di Alì al movimento “Nation of Islam”.

Una scelta di vita molto importante che portò il campione a schierarsi contro ogni forma di razzismo e contro tutte le guerre. Oltre a manifestare a favore delle persone discriminate e meno fortunate.

Da questo momento il pugile oltre ad essere ammirato per le sue indiscusse doti sportive veniva osannato per le sue qualità umane.

A tal proposito, il viaggio fotografico continua nelle successive sale con la sezione dedicata al rapporto che lo sportivo aveva con i bambini e quella dedicata alla sua grande famiglia allargata.

Alì ha avuto ben 4 mogli e 9 figli.

La mostra si chiude con immagini toccanti dedicate al coraggio. Foto di un campione spesso stanco e malconcio ma vincente che fanno riflettere sul concetto di forza, di resistenza e di fatica. Qualità che portano a risultati positivi nello sport come nella vita. Una mostra sicuramente da non perdere.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Open