Comunicati Stampa

Napoli. Assoluzione Girolamo Foti, la registrazione audio integrale dell'udienza

Girolamo Foti

NAPOLI. Da quanto si apprende dalle registrazione di Radio Radicale  del 13 dicembre  2018  scorso,  il calvario di Girolamo Foti inizia nel marzo 2015 e termina il 13 marzo 2019.

Lo scorso 13 marzo si è conclusa una pagina ricca di sofferenze per il caporale maggiore capo dell’Esercito Italiano, imputato per diffamazione pluriaggravata (art. 227, comma 3, comma 2, cpmp 47 nr 2 cpmp).

Secondo quanto abbiamo appurato dalle registrazioni del processo Foti pubblicate il 13 dicembre 2018 e marzo 2019 di “Radio Radio Radicale”, tutto ebbe inizio con una  serie provvedimenti disciplinari continui, un processo di rigore per attività connesse con l’associazione libera rappresentanza (secondo l’accusa), con abbassamento repentino delle note caratteristiche da eccellente a nella media. Il tutto partiva dal reparto di appartenenza  di Palermo, mentre il delegato Foti era in servizio isolato e continuativo su Roma per svolgere il suo regolare mandato nell’organo centrale della rappresentanza militare. Il Cocer Comparto Difesa (in una fase storica dove si aprivano le trattative con il governo sul contratto, il riordino delle carriere ed  diritti sindacali dei militari) votava ad unanimità la delibera n. 42 “tutela del delegato” per chiedere all’autorità affiancata di verificare se gli episodi segnalati da Foti avrebbero limitato il suo regolare mandato.

Il processo (la cui audizione potere trovate integralmente al seguente link https://www.radioradicale.it/scheda/569054/processo-militare-nei-confronti-del-delegato-del-cocer-sez-esercito-caporal-maggiore) è stato tenuto a Napoli, presso il Tribunale, al cospetto del presidente, Dott. Stefano Palazzi; del giudice, Dott. Carmine Vizza; del Giudice Militare, capitano della Guardia di FinanzaMarco Mendella, e del Pubblico Ministero, Dott. Giovanni Barone. Sono intervenuti il dott. Roberto Congedi e il già Gen. C. A., Paolo Gerometta. “Il fatto non costituisce reato” è la nota conclusiva.

Leggi anche:

Documento senza titolo

Sostieni V-news.it

Caro lettore, la redazione di V-news.it lavora per fornire notizie precise e affidabili in un momento lavorativo difficile messo ancor più a dura prova dall’emergenza pandemica.
Se apprezzi il nostro lavoro, che è da sempre per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci. Vorremmo che il vero “sponsor” fossi tu che ci segui e ci apprezzi per quello che facciamo e che sicuramente capisci quanto sia complicato lavorare senza il sostegno economico che possono vantare altre realtà. Sicuri di un tuo piccolo contributo che per noi vuol dire tantissimo sotto tutti i punti di vista, ti ringraziamo dal profondo del cuore.

What is your reaction?

Excited
0
Happy
0
In Love
0
Not Sure
0
Silly
0

Comments are closed.