Ven. Nov 22nd, 2019

V-news.it

Quotidiano IN-formazione

Napoli. Cina-Campania, confronto a Palazzo Santa Lucia

4 min read
EVENTI IN EVIDENZA

NAPOLI. Rinsaldare i rapporti e potenziare la collaborazione tra la Campania e la Cina attraverso la costruzione di nuove occasioni di scambio culturale:

questo il senso della visita di una delegazione della regione cinese del Sichuan oggi a Palazzo Santa Lucia.

All’incontro in sala “Francesco De Sanctis” hanno partecipato gli assessori regionali Valeria Fascione, responsabile del settore Internazionalizzazione e Start up-Innovazione, e Corrado Matera, delegato a Sviluppo e Promozione del Turismo, Patrizia Boldoni, Coordinatrice regionale Arti e Cultura, Elda Morlicchio, coordinatrice del Comitato universitario regionale nonché rettore dell’Università L’Orientale, Lorenzo Gonzo, addetto scientifico del Consolato Generale d’Italia a Chongqing, Rosanna Romano, dirigente della Direzione Generale per le politiche culturali e il turismo, Chiara Romano, responsabile del Centro “Casa Cina” di Città della Scienza. Della delegazione cinese facevano parte Huo Wei, dell’Università di Sichuan, Wang Yi, archeologo e vice direttore dei Beni Culturali della provincia del Sichuan e Tang Fei, dell’Istituto archeologico cinese.

“Siamo molto contenti della visita di questa importante delegazione del Sichuan – ha detto l’assessore Fascione – perché la collaborazione ci vede coinvolti non solo in ambito scientifico e tecnologico ma anche nella valorizzazione del patrimonio culturale e nella promozione dei flussi turistici. Entrambe le regioni hanno grandi competenze sui temi della ricerca archeologica, il che apre la strada a interessanti scambi tra ricercatori, studenti, docenti, esperti su tematiche di tipo umanistico e culturale.

In particolare, oggi abbiamo intravisto la possibilità di una collaborazione sulla messa in comune di metodologie e competenze relative alla mitigazione del rischio di terremoti e soprattutto alle tecniche di conservazione e restauro di beni culturali danneggiati da eventi sismici, in quanto con la regione del Sichuan condividiamo questa problematica. A tal fine sono state messe in campo buone pratiche che potranno essere oggetto di futuri accordi di collaborazione. Aggiungiamo un nuovo tassello a questa collaborazione e speriamo che ci siano buoni frutti”. 

Per l’Assessore Corrado Matera la collaborazione sul piano della promozione turistica rappresenta “un’occasione per rendere sempre più internazionale ed aperta la nostra Regione agli scambi culturali, di formazione e ricerca con la Cina ma, soprattutto, un’occasione per promuovere azioni coordinate che permettano di promuovere, valorizzare e far conoscere il nostro patrimonio artistico nel mondo asiatico. Il tavolo di lavoro di oggi pone le basi per una collaborazione sempre più proficua con la regione del Sichuan e per programmare una serie di iniziative congiunte.

L’apprezzamento della delegazione per la nostra offerta turistica e le nostre eccellenze è motivo di grande orgoglio per tutti i cittadini campani e contribuirà ad intercettare e guidare verso la nostra Regione i nuovi flussi turistici internazionali”.

Nel corso dell’incontro Lorenzo Gonzo ha precisato che “il consolato ha inteso promuovere questa missione perché ritiene che gli scambi tra Cina e Italia, e in particolare tra Sichuan e Campania, siano molto importanti dal punto di vista culturale. Napoli è la culla della cultura italiana e ben si adatta agli obiettivi della delegazione cinese”.

Delegazione che ha ricevuto da parte di Patrizia Boldoni l’invito a partecipare alle prossime Universiadi di luglio. “L’apporto culturale – ha detto – rende qualsiasi manifestazione unica e io sarei veramente grata se si riuscisse a costruire in tal senso una collaborazione in vista di questo importante evento. Sarebbe un segno di fratellanza e di vicinanza culturale nonché la testimonianza dell’interpretazione della cultura come elemento di crescita delle nuove generazioni”.

Elda Morlicchio ha presentato il quadro del sistema accademico campano concludendo con un auspicio. “Mi auguro che dopo questo incontro – ha detto – si possa firmare un protocollo di intenti tra l’Università del Sichuan e i 7 Atenei della Campania”. 

“Abbiamo già diverse iniziative in atto con la Campania – ha detto quindi Wang Yi – e siamo molto interessati ad ampliare la collaborazione anche in altri settori: turismo, cultura, ricerca ma anche formazione di esperti in questi settori”.

“Non vediamo l’ora di rafforzare la collaborazione tra le università – ha detto Huo Wei – Rappresento oggi una delle realtà universitarie più importanti della Cina, la prima della parte sudovest del nostro Paese, che è specializzata nella formazione di esperti nei vari rami dell’archeologia. Ci auguriamo di poter potenziare la sinergia anche in questo settore”.

Tang Fei ha infine parlato di un nuovo possibile campo di collaborazione: “Sappiamo che Pompei è un sito archeologico posto in una zona a rischio sismico – ha detto – Nella nostra provincia abbiamo avuto terremoti che hanno colpito anche importanti siti culturali. Saremmo lieti di poter collaborare con Napoli anche su questo fronte”.

Leggi anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Open

Close