• Mar. Ott 19th, 2021

Napoli. Fratelli Potenza: sequestro di beni per oltre 20 milioni. I particolari

DiThomas Scalera

Apr 3, 2017

NAPOLI. LA DIA di Napoli ha effettuato un sequestro di beni per un valore di oltre 20 milioni nei confronti dei fratelli Potenza. Bruno, Salvatore e Assunta, imprenditori ritenuti contigui a contesti criminosi anche di natura organizzata di tipo camorristico, hanno accumulato nel tempo un ingente patrimonio. Il sequestro ha interessato numerosi immobili, 6 società e 3 partecipazioni societarie, tra le quali il ristorante “Donna Sophia dal 1931” a Milano e la sala ricevimenti Villa delle Ninfe a Pozzuoli, autoveicoli, 66 depositi bancari nazionali ed esteri, per i quali è stata formulata richiesta di assistenza alla Procura federale elvetica, e 5 polizze. I fratelli Potenza hanno inoltre impiegato in imprese economiche ed immobiliari il denaro proveniente da attività illecite (come usura, estorsioni, riciclaggio), proseguite anche dopo il decesso del capostipite Mario.

Documento senza titolo

Sostieni V-news.it

Caro lettore, la redazione di V-news.it lavora per fornire notizie precise e affidabili in un momento lavorativo difficile messo ancor più a dura prova dall’emergenza pandemica.
Se apprezzi il nostro lavoro, che è da sempre per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci. Vorremmo che il vero “sponsor” fossi tu che ci segui e ci apprezzi per quello che facciamo e che sicuramente capisci quanto sia complicato lavorare senza il sostegno economico che possono vantare altre realtà. Sicuri di un tuo piccolo contributo che per noi vuol dire tantissimo sotto tutti i punti di vista, ti ringraziamo dal profondo del cuore.

Thomas Scalera

Il Guru