• Sab. Ott 16th, 2021

Napoli. Grande partecipazione al convegno sulla nautica alla Mostra d’Oltremare

NAPOLI. Il settore nautico supera alla grande la crisi economica.

Si è svolto sabato 16 febbraio alle ore 11 presso la Mostra d’Oltremare, nel Teatro Mediterraneo, il convegno ”Quale futuro per la nautica”.

Erano presenti il Referente Nazionale CNA Alessandro Battaglia, Leonardi Bianchi, Centro studi CNA, il Presidente Eures Ricerche economiche e sociali, Massimo Luise (Luise Associates), e Gennaro Amato, Presidente ANRC.

Durante il convegno sono stati esposti dei dati, dal 2008 al 2014, relativi alla crisi economica e alle conseguenze apportate sul settore nautico. Leonardi Bianchi accenna al periodo di crisi internazionale che è iniziato nel 2008 ed è finito nel 2012, colpendo molto la nautica. Infatti, attraverso la tenacia, è stato il tessuto più forte ed è riuscito ad emergere e a riprendersi con la nuova legge del 2014. Difatti, con la nuova legge, l’Estero ha ripreso la nautica. Tanto è vero che il prodotto italiano è molto apprezzato fuori, nonostante sia una realtà economica sottovalutata. Però l’unico settore a non andare in crisi è stato il Turismo. Anche se il mondo del Turismo viene compartito in un altro settore e non parte della nautica. Tra l’altro esso costituisce la base di partenza per mettere a frutto le potenzialità che l’Italia e il Sud possiede. Piacenti Fabio fa riferimento alla nautica inserendola nelle micro e piccole imprese. Mentre il Presidente Oliviero cerca di dare imput agli studenti presenti, accompagnati dai professori, a valutare bene e a considerare la possibilità di poter lavorare da grandi nel settore della nautica, che offre tutt’ora tante possibilità di crescita professionale ed economica. Infatti ci sono opportunità infinite per i giovani in questo segmento, poichè per costruire una barca ci vogliono 150 aziende. Continua Massimo Luise, affermando che i designer delle più importanti barche del mondo sono italiani. Tuttavia il brand italiano della barca fa trend in America e accenna a San Lorenzo , uno dei cantieri esclusivamente italiano. Il Presidente Amato conclude dicendo che la nautica è anche e soprattutto aggregazione, voglia di conoscersi Nonostante il comparto nautico abbia subito delle flessioni, il CNA sta cercando di formare i ragazzi e una scuola di formazione Il Sud deve smettere di essere il paese dalle mancate opportunità, poichè ha talmente di quelle potenzialità che deve investire nella giusta e mirata preparazione dei giovani, ribadisce Il Presidente Amato. L’impresa deve recuperare l’oggetto sociale, come forma di riscatto, di riappropriazione della propria identità. IL CNA, il Centro studi, finanzierà il corso di inglese per 15 meritevoli ragazzi.

Leggi anche:

Documento senza titolo

Sostieni V-news.it

Caro lettore, la redazione di V-news.it lavora per fornire notizie precise e affidabili in un momento lavorativo difficile messo ancor più a dura prova dall’emergenza pandemica.
Se apprezzi il nostro lavoro, che è da sempre per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci. Vorremmo che il vero “sponsor” fossi tu che ci segui e ci apprezzi per quello che facciamo e che sicuramente capisci quanto sia complicato lavorare senza il sostegno economico che possono vantare altre realtà. Sicuri di un tuo piccolo contributo che per noi vuol dire tantissimo sotto tutti i punti di vista, ti ringraziamo dal profondo del cuore.

Thomas Scalera

Il Guru