• Mer. Ott 20th, 2021

Napoli – Lp Pharm, battuta Palermo. Grande prestazione delle partenopee

DiThomas Scalera

Dic 18, 2016

Che cuore questo Real Volley Napoli targato Lp Pharm. Vittoria da urlo al ‘Polifunzionale’: dopo un black out nel primo set, arriva la reazione d’orgoglio di capitan Foniciello e compagne che riescono a vincere 3-1 contro l’Ultragel Ard Palermo. Le partenopee si regalano quindi tre punti sotto l’Albero di Natale e possono vivere con maggiore serenità questo periodo di riposo. Bella la storia di Virna Rosato: ieri il tesseramento e oggi l’esordio in B2. Questi tre punti sono anche suoi. PRIMO SET. Le siciliane partono subito forte conquistando un piccolo vantaggio che si portano avanti fino al primo time-out tecnico (4-8). L’ace di Foniciello al rientro in campo, dopo il muro di Russo, portano la Lp Pharm -2 (6-8). Quando la contesa è sul 9-14 a favore della Ultragel Palermo coach Eliseo chiama ‘discrezionale’ per portare un po’ di tranquillità nel suo giovane gruppo. Ma la reazione non c’è e al secondo ‘tempo’ le partenopee hanno ancora 5 punti da recuperare (11-16). Al rientro in campo negli occhi di Foniciello e compagne c’è rabbia: break di 5 punti e rimonta quasi centrata (15-16). Coach Pirrotta ferma la furia napoletana ed ha ragione: Pelella sbaglia la battuta e Foniciello spara fuori. Si torna 15-18. Ma il cuore della squadra del presidente Bindi è enorme: muro di Biscardi e -1 (18-19). Ma non arriva il pareggio: la Ultragel conquista 4 palle set (20-24). Ne basta uno: attacco lungo di Foniciello e si cambia campo. SECONDO SET. Questa volta è la Lp Pharm Napoli a partire in quinta: nei primi 10 ne lascia solamente 3 alle avversarie portandosi 7-3. Biscardi con un servizio perfetto manda le due squadre in panchina per il time-out. Al rientro è sempre la schiacciatrice calabrese a siglare l’ace che porta la formazione guidata da coach Eliseo ad avere 6 punti da amministrare (9-3). Il vantaggio diminuisce e Napoli deve fare i conti pure con la sfortuna: sul 10-6 si infortuna il libero Mazzarini e dentro la 17enne Rapillo. Cambiando gli ordini degli addendi il risultato non cambia: due punti di fila di Biscardi e +5 (14-9). Parallela di Foniciello e 16-12 al secondo time-out tecnico. Il divario aumenta quando Muzio passa in diagonale e sigla il 20-15. Attacco a rete di De Kunovich e tabellone che recita: 22-16. Sul 23-17 dentro anche Astarita. Ventiquattresimo punto di Biscardi e 6 palloni per l’1-1. Palermo ne annulla 2 ma non gli altri. Battuta lunga di De Kunovich e 25-20. TERZO SET. Biscardi trova subito l’ace regalando un doppio vantaggio alla sua squadra (4-2). Ma a quota 6 si torna in parità. Il muro di Russo permette alla squadra di Eliseo di essere +2 (8-6). Al rientro in campo Palermo prima pareggia e poi passa avanti (8-9). Sull’8-10 l’allenatore della Lp Pharm chiama ‘discrezionale’.

Le parole del mister hanno gli effetti sperati. Contro break e 11-10. Nuovo +2 sull’ace di Biscardi (14-12). Ma al secondo time-out tecnico l’Ultragel ha un punto di vantaggio conquistato da Greco in diagonale (15-16). A firmare il nuovo sorpasso partenopeo è Biscardi: 20-19 con un diagonale a cento chilometri orari. Il vantaggio aumenta fino al 24-19. Cinque set point. Ne basta uno. Si cambia campo sul 25-19. QUARTO SET. Punto su punto nel quarto parziale. Col muro di Pelella si torna in panchina sull’8-6. Due punti di fila di Foniciello (diagonale e muro e fuori) e +3 Napoli (10-7). La Lp Pharm allunga (14-9). Al secondo time-out tecnico, sotto lo sguardo attento del proprietario della Lp Pharm, Luca Puricelli, capitan Foniciello e compagne hanno 4 punti da amministrare. Al rientro in campo break di tre punti delle siciliane che costringe coach Eliseo a chiamare time-out. Punto di Lubrano che regala il 20-17. I tre punti di vantaggio resistono fino al 23-20. Errore di Russo e 24-20. Chiude Foniciello: 25-21.

 

Documento senza titolo

Sostieni V-news.it

Caro lettore, la redazione di V-news.it lavora per fornire notizie precise e affidabili in un momento lavorativo difficile messo ancor più a dura prova dall’emergenza pandemica.
Se apprezzi il nostro lavoro, che è da sempre per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci. Vorremmo che il vero “sponsor” fossi tu che ci segui e ci apprezzi per quello che facciamo e che sicuramente capisci quanto sia complicato lavorare senza il sostegno economico che possono vantare altre realtà. Sicuri di un tuo piccolo contributo che per noi vuol dire tantissimo sotto tutti i punti di vista, ti ringraziamo dal profondo del cuore.

Thomas Scalera

Il Guru