• Lun. Ott 18th, 2021

Napoli. Protezione Civile, si accelera sui piani di evacuazione Vesuvio e Campi Flegrei. Proroga emergenza per Ischia

NAPOLI. Si é tenuta ieri a Palazzo Santa Lucia, una riunione di coordinamento e aggiornamento

con i Comuni dell’area Vesuvio e Flegrea (presenti sindaci e amministratori), con il Capo Dipartimento di Protezione Civile Nazionale Angelo Borrelli e il Presidente Vincenzo De Luca.

La riunione ha puntato l’attenzione sulla necessità di portare a conclusione l’attività di sottoscrizione dei protocolli di gemellaggio tra i 30 comuni dell’area del Vesuvio e Flegrea, prevedendo una tempistica stringata per gli adempimenti dei comuni. L’obiettivo è concludere l’attività di sottoscrizione con tutte le regioni Italiane coinvolte che cureranno la accoglienza delle popolazione a rischio entro il mese di febbraio. 
La riunione è stata l’occasione per fare il punto tra il presidente della Regione Campania e il Capo dipartimento sulle esigenze della Protezione Civile Regionale, oltre che sulla  programmazione per la implementazione delle strumentazioni e delle attività in capo alla colonna mobile regionale al fine di affrontare al meglio le emergenze territoriali e regionali.
Il Presidente De Luca ha inoltre colto l’occasione per ribadire che inoltrerà la richiesta al presidente del Consiglio dei Ministri per il tramite del Capo Dipartimento di Protezione Civile  di proroga dello stato di emergenza per l’isola di Ischia. La richiesta, già avanzata dal Presidente della Regione Campania lo scorso mese di luglio, è supportata da una relazione dettagliata nonché dalle richieste pervenute da parte dei sindaci e dei cittadini mediante una petizione popolare, è volta alla necessità di completare gli interventi urgenti e continuare a garantire assistenza e soccorso alla popolazione – 2400 gli sfollati – e al completamento degli interventi infrastrutturali. 

Leggi anche:

Documento senza titolo

Sostieni V-news.it

Caro lettore, la redazione di V-news.it lavora per fornire notizie precise e affidabili in un momento lavorativo difficile messo ancor più a dura prova dall’emergenza pandemica.
Se apprezzi il nostro lavoro, che è da sempre per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci. Vorremmo che il vero “sponsor” fossi tu che ci segui e ci apprezzi per quello che facciamo e che sicuramente capisci quanto sia complicato lavorare senza il sostegno economico che possono vantare altre realtà. Sicuri di un tuo piccolo contributo che per noi vuol dire tantissimo sotto tutti i punti di vista, ti ringraziamo dal profondo del cuore.

Thomas Scalera

Il Guru