• Gio. Ott 28th, 2021

Napoli. “Puntiamo in alto”, nasce ufficialmente il progetto del consigliere Luigi Bosco

DiThomas Scalera

Ott 29, 2015

Luigi-Bosco

NAPOLI. Nasce ufficialmente ‘Puntiamo in alto’, il progetto ideato dal consigliere regionale Luigi Bosco. Questa mattina, nel palazzo del Consiglio regionale a Napoli, hanno partecipato alla riunione i sindaci di Piedimonte Matese Vincenzo Cappello, di Caiazzo Tommaso Sgueglia, di Pietramelara Luigi Leonardo e di Fontegreca Antonio Montoro, il vicesindaco di Vairano Patenora Stanislao Supino, il presidente della Comunità montana del Matese Fabrizio Pepe, il presidente della Comunità montana Monte Santa Croce Alberico Di Salvo, il commissario dell’Ente parco regionale del Matese Umberto De Nicola, il commissario del Parco regionale di Roccamonfina Giovanni Corporente, il presidente del Consorzio di bonifica Sannio alifano e coordinatore del Gal Alto Casertano Pietro Andrea Cappella, il vicepresidente Anpci Arturo Manera, il presidente Unpli Caserta Maria Fiore, il responsabile dei Parchi Cai Campania Agostino Esposito, oltre a tanti altri amministratori comunali e professionisti. «Il progetto ‘Puntiamo in alto’ – ha affermato il vicepresidente della commissione Attività produttive, Turismo, Industria e Commercio Luigi Bosco – nasce dalla convinzione di poter rilanciare il territorio dell’Alto Casertano grazie alle sue straordinarie potenzialità. La realizzazione del piano passa necessariamente dallo sviluppo di tre asset strategici. Il primo lo definisco di divulgazione, comunicazione, informazione. In tal senso sarà necessario produrre una check list di tutti i beni a rilevanza turistica, compresa l’individuazione e la specificazione delle diverse tipicità agroalimentari delle aree dell’Alto Casertano. Occorre individuare successivamente non più di quattro percorsi turistici per poi procedere al potenziamento degli strumenti di comunicazione e conoscibilità degli stessi. Non è da escludere l’istituzione di una vera e propria ‘Agenzia per il turismo dell’Alto Casertano’. Fondamentale – continua il consigliere – sarà il contributo che si fornirà nel riuscire ad individuare una serie di opere infrastrutturali che interesseranno più aree territoriali e comunali e che avranno l’obiettivo di rendere meglio accessibili le zone dell’Alto Casertano. Per completare il quadro progettuale, sarà successivamente necessario individuare forme di partecipazione con aziende leader nel mondo del turismo e dei trasporti, affinché ci sia un momento di osmosi tra le loro realtà e quello che da qui a breve sarà un vero e proprio brand: l’Alto Casertano». La mattinata è stata caratterizzata da una serie di interventi da parte degli intervenuti, i quali hanno illustrato progetti e idee da realizzare sul territorio. A chiudere l’incontro è stato lo stesso consigliere Bosco che ha riferito:«Dopo il proficuo confronto, adesso è l’ora di lavorare, anche istituendo delle unità operative nelle varie comunità coinvolte nel piano. Le opportunità per il nostro territorio sono tantissime e bisogna sfruttarle. Oggi – conclude Bosco – è la prima tappa di un progetto molto ambizioso per il rilancio definitivo di una delle aree più belle della nostra Regione».

Documento senza titolo

Sostieni V-news.it

Caro lettore, la redazione di V-news.it lavora per fornire notizie precise e affidabili in un momento lavorativo difficile messo ancor più a dura prova dall’emergenza pandemica.
Se apprezzi il nostro lavoro, che è da sempre per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci. Vorremmo che il vero “sponsor” fossi tu che ci segui e ci apprezzi per quello che facciamo e che sicuramente capisci quanto sia complicato lavorare senza il sostegno economico che possono vantare altre realtà. Sicuri di un tuo piccolo contributo che per noi vuol dire tantissimo sotto tutti i punti di vista, ti ringraziamo dal profondo del cuore.

Thomas Scalera

Il Guru