campaniaLavoroNapoliNews

Napoli. Regione Campania prima in Italia per Resto al Sud: 2.128 progetti approvati per piccole imprese

EVENTI IN EVIDENZA

All’incontro ha partecipato anche l’Assessore al Lavoro e alle Risorse Umane Sonia Palmeri

NAPOLI. Oggi al Centro Direzionale di Napoli, l’incontro tra gli esperti Invitalia e gli enti accreditati di tutta la Regione Campania per la misura ‘Resto al Sud’.

L’incontro presso l’Assessorato al lavoro ha lanciato la nuova piattaforma nazionale ed ha consentito di evidenziare i numeri di Resto al Sud in Campania: ad oggi risulta la prima Regione di Italia con 4.812 domande presentate e 2128 progetti approvati, con investimenti superiori ai 143 milioni di euro e la creazione di 8.522 posti di lavoro. Da oggi, inoltre, viene allargata la possibilità di accedere agli incentivi previsti da Resto al Sud ai professionisti under 46.

All’incontro ha partecipato anche l’Assessore al Lavoro e alle Risorse Umane, la matesina Sonia Palmeri.

“Siamo orgogliosi – sottolinea l’Assessore – di essere la prima Regione d’Italia per la creazione di nuove imprese e non solo di giovani, ma anche di coloro che hanno perso il lavoro ed oggi anche di professionisti. Mi complimento con tutti gli Enti Promotori per la capacità e professionalità che ha permesso alla Regione Campania di ottenere questi risultati. Abbiamo sostenuto con forza l’esigenza di innalzare il limite di età, perché la vita deve concedere sempre una seconda o terza possibilità. Siamo fieri di sostenere, con la Regione Campania costruisci il tuo futuro.”

SOSTIENICI!
In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a V-news.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, di qualunque tipo possiate farlo, fondamentale per il nostro lavoro.
Siamo un progetto no-profit di comunicazione assolutamente innovativo in Italia e rimarremo sempre tali.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie, Thomas Scalera

What is your reaction?

Excited
0
Happy
0
In Love
0
Not Sure
0
Silly
0

You may also like

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

More in:campania