• Gio. Ott 28th, 2021

Napoli. Rubò 38 computer da una scuola: arrestato 41enne

DiThomas Scalera

Nov 8, 2016

aula-informatica-podesti-web

NAPOLI. Con un crick per autovettura aveva divelto l’inferriata a protezione di una finestra al piano terra e si era introdotto nell’istituto tecnico industriale “Augusto Righi”, in viale Kennedy, a Fuorigrotta, la notte del 2 agosto.
Una notte di effrazioni per entrare in ben 38 aule, scassinare 38 cattedre, impossessarsi di 38 computer, uno per aula, i computer dai quali i docenti aggiornano i registri e annotano e dirigono tutta la didattica.
I Carabinieri della Stazione di Fuorigrotta hanno acquisito i filmati del sistema di videosorveglianza dell’istituto e iniziato l’analisi dei fotogrammi.
All’autore del furto mancano il medio e il pollice della mano sinistra. Per qualche problema zoppica vistosamente, tanto da aver bisogno di camminare con una scarpa e una pantofola. Anche durante l’esecuzione del furto.
Poi, nel corso dei servizi di controllo del territorio, i militari dell’arma sono riusciti a restringere la rosa dei sospetti e a identificare l’uomo.
Si tratta di un 41enne, già noto alle Forze dell’Ordine, residente nella zona. Immediata la perquisizione nella sua casa a portato al rinvenimento e sequestro dell’abbigliamento e delle calzature usati per il furto. Elementi che insieme ai peculiari problemi fisici hanno portato il gip di Napoli all’emissione di un’ordinanza di custodia cautelare.
Mentre continuano le indagini per cercare di recuperare la refurtiva e verificare se l’uomo sia coinvolto in episodi simili che hanno riguardato altre scuole, i militari hanno tradotto l’uomo ai domiciliari, così come disposto dal giudice.

Documento senza titolo

Sostieni V-news.it

Caro lettore, la redazione di V-news.it lavora per fornire notizie precise e affidabili in un momento lavorativo difficile messo ancor più a dura prova dall’emergenza pandemica.
Se apprezzi il nostro lavoro, che è da sempre per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci. Vorremmo che il vero “sponsor” fossi tu che ci segui e ci apprezzi per quello che facciamo e che sicuramente capisci quanto sia complicato lavorare senza il sostegno economico che possono vantare altre realtà. Sicuri di un tuo piccolo contributo che per noi vuol dire tantissimo sotto tutti i punti di vista, ti ringraziamo dal profondo del cuore.

Thomas Scalera

Il Guru