Mar. Set 24th, 2019

V-news.it

Quotidiano IN-formazione

Napoli/Sessa Aurunca. Ultime riprese del corto di Carlo Giuseppe Trematerra. A breve la prima.

2 min read

Termineranno domenica prossima,  le riprese del corto di Carlo Giuseppe Trematerra, quando l’ attore

impegnato anche sulle reti televisive Rai, oltre ad essere uno stimato attore di teatro a Napoli,  si recherà con il suo staff a Sessa Aurunca,

per girare le ultime scene del cortometraggio, le cui riprese sono state effettuate a Napoli a partire da Aprile. Il set sarà predisposto nel centro storico della cittadina aurunca, che ha fatto innamorare l’attore tanto da decidere di proiettare la prima visione del cortometraggio proprio nella nostra cittadina. La piazza del centro, piazza Tiberio, sarà il set del corto  “Il ritorno di Claudio Camberra“, questo il titolo dell’inedito lavoro di Trematerra, in questo caso, nelle vesti di regista. Il corto vanta una trama ricca di suspence, dove Antonio Bilangia è l’attore protagonista ed interpreta un atleta di arti marziali uscito di scena, che il suo avido manager vuole portare nuovamente alla ribalta. Ma ci saranno colpi di scena nel finale.

La sceneggiatura è a cura di Antonio BilangiaCarlo Giuseppe Trematerra e Luisa Picardi. Con la partecipazione straordinaria dell’attore Antonio Fiorillo, attore e comico, ha partecipato allo spettacolo teatrale “Un principe abusivo” con Alessandro Siani e Christian De Sica ed al cast del film “Benvenuti al Sud”, e con la partecipazione di Rosario Verde, noto attore di Canale 9 e voce di Radio Kiss Kiss. Con la partecipazione della modella mondragonese Giovanna Licenziato, e il ringraziamento a Francesco Carlo Alberto Rocco, per la realizzazione del set a Sessa Aurunca.

Il corto nasce da un’idea di Antonio Bilangia, attore napoletano di teatro e televisione, che con Carlo Giuseppe Trematerra ha già prodotto tre cortometraggi di successo, tra i quali si ricorda “Storia di un ragazzo comune” che resta tra i più visualizzati e noti.

L’obbiettivo del progetto messo in atto da Bilangia e Trematerra è quello di inserire molti più giovani nei progetti, per lavorare con i giovani e avvicinarli al modo del cinema e della recitazione, al fine di staccarli dall’isolamento sociale in cui versano nella società odierna, affetti molto spesso da dipendenza da smartphone.

La prima del cortometraggio “Il ritorno di Claudio Camberra”, che sarà pronto per la fine del mese, sarà proiettata a Sessa Aurunca. Ancora incerta per il momento la location.

LEGGI ANCHE:

Vairano. Questa sera l’interprete di Genny Savastano di Gomorra al Sud Cafè

Caserta/Napoli. Vita da set: il 14 e 15 aprile workshop su “Cinema e Location management”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Open