• Sab. Ott 23rd, 2021

Napoli. Venerdì il Congresso annuale dei Radicali: ecco i temi

DiThomas Scalera

Feb 1, 2017


L’assemblea dell’Associazione Radicale “Per la Grande Napoli” si riunisce come ogni anno per rinnovare il suo impegno nella difesa delle libertà e dei diritti individuali. Il manifesto del 1975 della marcia di Napoli per la liberazione sessuale indirizzerà i temi dell’incontro. La libertà del corpo del cittadino è cifra del suo vivere civile e della vita del diritto. Il corpo è campo vivo d’istanze individuali e comunitarie, sia da un punto di vista politico, sia in ambito sociale e culturale. L’Italia, come il resto dell’Europa non può tacere sul fenomeno della prostituzione e della tratta di esseri umani a scopo sessuale, realtà che non conoscono battute di arresto, e che data la precarietà economica della vita e l’incidenza dell’immigrazione, sembrano essere sensibilmente aumentate. Ricominciamo a parlare di Prostituzione, a ragionare sul da farsi, a cercare soluzioni. E’ arrivata dunque l’ora di liberalizzarla? Il modello proibizionista tanto inseguito, ha regolarizzato gli illeciti garantendo le libertà individuali? Venerdì 3 febbraio presso la sala congressi dell’ Hotel Ambassador a partire dalle ore 9,30 a.m. personalità del mondo della cultura, dell’ arte, del giornalismo, della politica e della società civile discuteranno insieme su tutela, rispetto e regolamentazione delle libertà sessuali. Parteciperanno alla Convention Ivan Granatino, cantante partenopeo che ha inneggiato alle autonomie popolari nel suo ultimo lavoro discografico ‘Chapeau’; Marco Iannaccone, fotografo, artista e performer; Francesco Mangiacapra, autore del libro ‘Sesso a pagamento’.

Documento senza titolo

Sostieni V-news.it

Caro lettore, la redazione di V-news.it lavora per fornire notizie precise e affidabili in un momento lavorativo difficile messo ancor più a dura prova dall’emergenza pandemica.
Se apprezzi il nostro lavoro, che è da sempre per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci. Vorremmo che il vero “sponsor” fossi tu che ci segui e ci apprezzi per quello che facciamo e che sicuramente capisci quanto sia complicato lavorare senza il sostegno economico che possono vantare altre realtà. Sicuri di un tuo piccolo contributo che per noi vuol dire tantissimo sotto tutti i punti di vista, ti ringraziamo dal profondo del cuore.

Thomas Scalera

Il Guru