• Dom. Ott 24th, 2021

Napoli/Caserta. Giornata Internazionale della Guida Turistica, visite guidate in Campania

DiThomas Scalera

Feb 14, 2017
Il Museo Archeologico Nazionale di Napoli

NAPOLI/CASERA. Dal 17 al 21 febbraio con 68 visite guidate gratuite e 54 itinerari in tutta la Campania, organizzati da oltre sessanta guide, si festeggia la Giornata Internazionale della Guida Turistica (21 febbraio) celebrata in tutto il mondo dal 1990.

 

Quest’anno l’iniziativa acquista il colore della solidarietà: promuove una raccolta fondi per i territori colpiti dal sisma del 24 agosto, in particolare a sostegno degli orfani di Amatrice.

L’iniziativa solidale è curata da Rieti da Scoprire, una società di guide turistiche fondata da Rita Giovannelli, in collaborazione con Padre Renato dei frati Cappuccini di Monterosso al Mare. I soldi raccolti vengono devoluti a dodici minorenni, rimasti orfani, per assicurare loro un futuro. Ad oggi con i proventi di venti, vendite di prodotti, iniziative per Amatrice si è riuscito a dare 4000 euro a nove dei dodici minorenni. E grazie alla rete umanitaria che si è creata attorno a questo progetto si conta di poterne distribuire a tutti. (Le donazioni si possono fare dopo la visita guidata e comunqueattraverso un bonifico: IBAN IT16X08327 14600 000000000253, Intestato a RIETI da SCOPRIRE s.n.c., C/C N° 253 presso BCCR agenzia di Rieti, ABI 8327-9, CAB 14600-1, CIN XCIG, BIC/SWIFT ROMAITRRXXX).

 

La Giornata della Guida Turistica, che cada il 21 febbraio ed è stata ideata dalla World Federation of Tour Guide Associations, (promossa in Italia dall’ ANGT, Associazione Nazionale Guide Turistiche, e in Campania dall’Associazione Guide Turistiche Campania)ha l’obiettivo di valorizzare, diffondere il senso e il ruolo di questa professione, che, grazie a conoscenze multidisciplinari approfondite, ha la missione di divulgare e far conoscere le bellezze dei territori.

 

L’elenco delle visite guidate gratuite proposte in Campania nasce dalle passioni delle singole guideturistiche ma anche dalla volontà di dare visibilità a bellezze ancora poco conosciute.

Denso il programma a Napoli. Il Museo Archeologico Nazionale ospita tre itinerari tematici: uno racconta la storie delle suocere del mondo antico, un altro, anche per i più piccoli, i Supereroi dell’antichità, il terzo il mondo egizio. Si può scegliere, poi, tra un percorso alla riscoperta dellaCertosa di San Martino come esempio del trionfo del Barocco, e quello alla riscoperta delMuseo di Capodimonte, dove è prevista anche una visita guidata ai quadri di Van Goghda poco “ritrovati” dopo quattrodici anni dal furto e solo temporaneamente esposti al museo prima di tornare ad Amsterdam.

 

Sono presenti tra i percorsi quelli nell’arte delMuseo Duca di Martinae nel complesso di Donnaregina traGotico, Barocco e la mostra di Salvator Mundi. Immancabile un viaggio alla scoperta di Caravaggio con l’Enigma di Caravaggio a Napoli, o del Quarto Caravaggio, nell’Archivio Storico del Banco di Napoli.

 

 

 

 

Sono tante le occasioni per conoscerevolti della Città: dal Decumano nascosto a un percorso Dentro e fuori le muraantiche, dalla conoscenza della Città medioevale a un viaggio tra Porta Capuana e San Giovanni a Carbonara, al Rione Sanità, alCimitero degli Inglesi.

Con il tourCittà obliqua, invece, si attraversa Napoli dalla Certosa di San Martino ai Quartieri attraverso la Pedamentina,mentre lo sguardo va verso il cielo con la visita al Museo degli Strumenti Astronomici dell’Osservatorio Astronomico di Capodimonte.

Tracce di storie antiche, religiose o letterarie sono protagoniste di percorsinei luoghi di San Gennaro e Santa Patrizia,nei luoghi di Boccaccio, o degli ormai famosi ‘Bastardi’ diPizzofalcone.

 

Altrettanto ricco il programma di visite in provincia di Napoli: la villa romana S. Marco a Castellammare di Stabia,la meravigliosa villa di Poppea a Torre Annunziata,Bacoli con le sue terme, le necropoli, la Piscina Mirabilis, o Cimitile con le splendide basiliche paleocristiane.Sono previste visitea Sorrento che viene esplorata nel suo centro storico, mentreviene raccontato il volto di Massa Lubrense tra la meraviglia dei suoi borghi.

 

Anche aSalerno sono diverse le visite guidate tra vari aspetti della città. Si viene accompagnati nel Museo Archeologico Provinciale, nella splendida Cattedrale e alla scoperta dell’enigma degli avori, poi nell’Archivio Storico Diocesano e nel Museo Papi. Si ripercorre l’evoluzione del Barocco in città ma si scopre anche la dimensione contemporanea di Salerno con un viaggio nella Street art tra poesia e storia dei vicoli o nell’arte di Pasquale Avallone. Con la visita al Museo dello Sbarco e di Salerno Capitaleviene raccontato un momento preciso della seconda guerra mondiale, in cui la Città campana ebbe un’importanza decisiva.

In provincia di Salerno sono protagoniste le storie femminili, quelle delle donne di Paestumdel mondo greco, o delle ricche donne di Pontecagnano tra i reperti del Museo Archeologico Nazionale che racconta il mondo etrusco di frontiera. A Minorisi riscoprono i vicoletti,la villa romana e la Basilica di Santa Trofimena.

 

Nel Casertano tra le proposte c’è il Real Sito di Carditello, un viaggio nella Aversa normanna o alla scoperta della Capua longobarda e medievale. Casertacittà è protagonista di un percorso storico dal villaggio Torre alla restaurazione borbonica, mentre aSanta Maria Capuavetere si viene accompagnati al Duomo. AMondragone la visita riguarda il museo civico archeologico Greco.

 

Nell’Avellinese le visita riguardanoIl complesso di Santa Maria Assunta in Pernosano a Pago di Vallo di Lauro, e i Sanniti e Romani ad Atripalda.

 

Le visite guidate sono tutte gratuite ma si paga il biglietto d’ingresso dei luoghi d’arte dov’è previsto.

 

Il programma completo degli eventi e tutti i particolari per partecipare si possono trovare sul sito internet http://www.guideturistichecampane.it/  e sulla pagina FacebookGiornata della Guida Turistica in Campania (https://www.facebook.com/Giornata-della-Guida-Turistica-in-Campania-1443451972538515/?fref=ts).

 

La manifestazione ha avuto il patrocinio morale della Regione Campania e del Comune di Napoli, e il sostegno del Museo Archeologico Nazionale di Napoli.

Documento senza titolo

Sostieni V-news.it

Caro lettore, la redazione di V-news.it lavora per fornire notizie precise e affidabili in un momento lavorativo difficile messo ancor più a dura prova dall’emergenza pandemica.
Se apprezzi il nostro lavoro, che è da sempre per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci. Vorremmo che il vero “sponsor” fossi tu che ci segui e ci apprezzi per quello che facciamo e che sicuramente capisci quanto sia complicato lavorare senza il sostegno economico che possono vantare altre realtà. Sicuri di un tuo piccolo contributo che per noi vuol dire tantissimo sotto tutti i punti di vista, ti ringraziamo dal profondo del cuore.

Thomas Scalera

Il Guru