CoronavirusNewsPagina NazionalePolitica

Natale 2020. Un ulteriore sacrificio per le famiglie italiane

ROMA – Natale 2020, ancora sacrifici per gli italiani. Giovedì 3 dicembre è stato comunicato dal presidente Conte il Dpcm relativo all’introduzione delle nuove norme anti-contagio da covid 19 per tutto il mese di dicembre e con validità fino al 7 gennaio 2021. Il presidente ha chiarito bene che questo sarà certamente un Natale diverso, e che agli italiani saranno richiesti ulteriori sacrifici ed attenzioni, come già si era potuto immaginare.

Purtroppo la situazione generale dei contagi nel nostro Paese, seppur abbia avuto dei miglioramenti, resta comunque critica, non abbiamo raggiunto totalmente i risultati sperati nei mesi precedenti, dunque dobbiamo impegnarci ancora seriamente.

Il Dpcm prevede la possibilità di spostarsi tra regioni (escluse quelle a zona rossa) fino al 20 dicembre, dopo sarà vietato ogni tipo di spostamento, sarà consentito, però il rientro alla propria residenza. Sono vietati nei giorni 25, 26 e 1 spostamenti tra comuni , onde evitare eccessivi assembramenti tra parenti non conviventi , dunque ulteriori probabilità di contagio soprattutto per gli anziani. Nei giorni di vigilia sarà consentito spostarsi con obbligo di rientro alla propria abitazione entro le 22.

Ovviamente saranno banditi cenoni nei ristoranti e negli alberghi. Si deve, pertanto, rinunciare agli affetti, al divertimento, alla famiglia in molti casi. Sono chiaramente sacrifici importanti, ma che hanno lo scopo di tutelare la nostra salute, d’altronde sarebbe sbagliato allentare la guardia proprio ora che il sistema di divisione in zone ideato dal governo per evitare un lockdown generalizzato inizia a dare i suoi frutti.

Potremo, tuttavia, condividere una nuova esperienza di festività, che ci porti verso una consapevolezza di miglioramento, di uscita da questo tunnel che dura da quasi un anno e che sembra non avere una luce. Riponiamo, la più forte speranza, nei bambini, che quest’anno dovranno rinunciare a grandi feste tutti insieme, che dovranno sentire la mancanza dei nonni, dei cuginetti, con l obiettivo di tornare insieme più forti di prima!

Documento senza titolo

Sostieni V-news.it

Caro lettore, la redazione di V-news.it lavora per fornire notizie precise e affidabili in un momento lavorativo difficile messo ancor più a dura prova dall’emergenza pandemica.
Se apprezzi il nostro lavoro, che è da sempre per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci. Vorremmo che il vero “sponsor” fossi tu che ci segui e ci apprezzi per quello che facciamo e che sicuramente capisci quanto sia complicato lavorare senza il sostegno economico che possono vantare altre realtà. Sicuri di un tuo piccolo contributo che per noi vuol dire tantissimo sotto tutti i punti di vista, ti ringraziamo dal profondo del cuore.

What is your reaction?

Excited
0
Happy
0
In Love
0
Not Sure
0
Silly
0
Antonella Viccaro
1992 diplomata nel 2010 presso il Liceo Pedagogico e delle Scienze Umane di Vairano scalo. Autrice del romanzo " La bambina che ha conosciuto il ferro" 2019.

    Comments are closed.