• Dom. Giu 23rd, 2024

New design 2023, Biennale di Venezia: al Liceo Artistico San Leucio il primo premio nazionale

New design 2023, Biennale di Venezia: il Liceo Artistico San Leucio di Caserta vince il primo premio

Venezia parla casertano. Alla tredicesima edizione del concorso nazionale New design 2023, Biennale di Venezia, il Liceo Artistico “San Leucio” vince il primo premio e porta a casa anche tre menzioni speciali che confluiranno nella pubblicazione del catalogo della mostra. A vincere il primo premio è stato il lavoro di Angela Sara Migliorini e Elia Della Valle, entrambi allievi della V A. Un premio che è delle due giovani promesse ma della classe, del Liceo. «Aver conquistato il primo gradino del podio al prestigioso concorso “New design” alla Biennale di Venezia – spiega la dirigente scolastica Immacolata Nespoli – è un’esperienza indimenticabile che ci rende tutti estremamente orgogliosi della didattica messa in campo dal corpo docente e della bravura delle nostre allieve e dei nostri allievi. La cultura progettuale nel nostro Liceo Artistico ha un valore centrale. Il concorso chiedeva l’integrazione tra le diverse qualità del pensiero critico, tra cui fluidità, flessibilità e originalità, indispensabili per dar vita a produzioni inedite e la conoscenza della storia del design moderno e contemporaneo come premessa indispensabile all’approccio progettuale. La vittoria sottolinea la coerenza della nostra didattica con quanto richiesto dal mondo del Design e della Cultura». Tema del concorso Ri-configurare lo spazio domestico per vivere contemporaneo. Il progetto che ha vinto il premio si chiama “Divertimento scomponibile” ed è un multigioco per bambine e bambini: uno scivolo, un dondolo, una struttura di arrampicata e un’altalena che può trasformarsi in una tenda degli indiani. Il tutto poggia su una struttura con ruote che, insieme al materiale leggero pensato per tutti i suoi componenti, ne consente un facile spostamento in un’area verde condominiale dove può essere scomposto nei singoli giochi. I colori vivaci e le linee geometriche riprendono l’opera “Giallo Rosso Blu” di Kandinskij.  Hanno seguito il lavoro i professori Gian Maria Della Valle, Giuseppe Sebastianelli, Camilla Tariello, Marcello Tariello. Le opere resteranno in mostra nella Sala delle Tese dell’Arsenale di Venezia.

Documento senza titolo

Sostieni V-news.it

Caro lettore, la redazione di V-news.it lavora per fornire notizie precise e affidabili in un momento lavorativo difficile messo ancor più a dura prova dall’emergenza pandemica.
Se apprezzi il nostro lavoro, che è da sempre per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci. Vorremmo che il vero “sponsor” fossi tu che ci segui e ci apprezzi per quello che facciamo e che sicuramente capisci quanto sia complicato lavorare senza il sostegno economico che possono vantare altre realtà. Sicuri di un tuo piccolo contributo che per noi vuol dire tantissimo sotto tutti i punti di vista, ti ringraziamo dal profondo del cuore.

Di Redazione V-news.it

Il bot redazionale

error: Content is protected !!