• Sab. Gen 22nd, 2022

Nola. Libera Rappresentanza dei militari approda nel territorio di Giordano Bruno: meeting il 30 marzo

Girolamo Foti

NOLA. Si terrà sabato 30 marzo, alle ore 16:00, presso il museo della guerra “Auditorium Casa del Mutilato”, in via Fonseca, a Nola, il meeting “La svolta sui diritti sindacali per i militari”. L’evento è stato organizzato dal primo sindacato militare riconosciuto dall’esercito italiano, “Libera Rappresentanza”, presieduto da Girolamo Foti con Vice Presidente Sandro Frattalemi e Segretario Nazionale Marco Votano. 
Il convegno vedrà la partecipazione dei seguenti ospiti: il senatore Francesco Urraro; l’onorevole Paolo Russo; l’onorevole Carmine De Pascale; la dott.ssa Anna Petrella; ruolo d’onore a Carmine Lettieri; la famiglia Tuccillo e la pittrice Giovanna Lettieri. 
Al centro del convegno numerosi progetti: ricongiungimento familiare; supporto ed assistenza al personale con figli disabili; vittime del disturbo post traumatico al rientro da missioni militari; alt mobbing; formazione ed elevazione professionale per i militari; diritto alla casa; rivisitazione della ex legge 100; riconoscimento professionale; tutela dei volontari; tabelle organiche – rimodulazione con corsi interni; contratto di previdenza – interventi sul personale; riconoscimento della legge di specificità dei militari; riordino delle caserme al sud.  
 “Il nostro impegno – affermano gli organizzatori e componenti del Sindacato Luigi Sorrentino e Stefano De Rosa – inizia dall’amore verso quella che amiamo definire una seconda famiglia, ovvero la comunità militare. È tempo di dare una svolta e mostrare a tutti il nostro valore di militari, dando vita alle nostre idee, i nostri progetti ed il nostro coraggio col fine di cambiare la storia”. 
 Durante il meeting, sarà donato, al comune di Nola, un quadro raffigurante Giordano Bruno. 

Leggi anche:

Documento senza titolo

Sostieni V-news.it

Caro lettore, la redazione di V-news.it lavora per fornire notizie precise e affidabili in un momento lavorativo difficile messo ancor più a dura prova dall’emergenza pandemica.
Se apprezzi il nostro lavoro, che è da sempre per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci. Vorremmo che il vero “sponsor” fossi tu che ci segui e ci apprezzi per quello che facciamo e che sicuramente capisci quanto sia complicato lavorare senza il sostegno economico che possono vantare altre realtà. Sicuri di un tuo piccolo contributo che per noi vuol dire tantissimo sotto tutti i punti di vista, ti ringraziamo dal profondo del cuore.

Thomas Scalera

Il Guru