News

Nuovo Dpcm, 3 dicembre! Che Natale si prospetta? Nuove proposte per il mese di dicembre.

È in corso, in questi giorni, la preparazione del nuovo Dpcm, che sarà firmato dal presidente Conte il 3 dicembre. Ci saranno, senza dubbio, importanti novità rispetto alle restrizioni soprattutto riguardo gli spostamenti tra regioni. Sembra che saranno vietati spostamenti interregionali a prescindere dal colore della zona, dal 20 dicembre al 6 gennaio, ma, nello stesso periodo sarà consentito solamente il rientro alla propria residenza. Potrebbe essere concesso, però, per le festività natalizie andare a trovare genitori e parenti anziani e anche gli studenti potrebbero far ritorno a casa .

In ogni caso resterà confermato il coprifuoco dalle ore 22 e il divieto di uscire dalla propria abitazione prima delle 5 del mattino fatta eccezione per motivi di salute, lavoro o necessità. L esecutivo non dovrebbe, a quanto pare, porre un limite di numero di commensali nelle case degli italiani ma si raccomanda di essere attenti soprattutto laddove ci sono anziani. Purtroppo, è impossibile controllare i cittadini laddove si trovino nelle proprie abitazioni, per questo ci si affida soprattutto al BUON SENSO degli stessi, sperando che almeno stavolta dimostrino di averne. Per chi decidesse di andare all’estero, prima del 20 dicembre, sarà dato obbligo di quarantena al momento del ritorno.

Per quanto riguarda la scuola, il governo sarebbe orientato a riaprire il 7 gennaio, come ogni anno, e la ministra Azzolina vorrebbe con estrema attenzione e gradualità far riaprire anche le superiori. Un altro aspetto su cui far chiarezza è la messa di Natale che, tradizionalmente viene celebrata alle ore 24. I governatori, in questo caso, preferiscono sia svolta in orari compatibili con il coprifuoco delle 22. Bar e ristoranti dovrebbero seguire la linea dell’asporto e domicilio e restano aperti fino alle 18 nelle zone gialle. È così, che il Natale, quest’anno perde un pó di magia, un pó di luce, certamente non la speranza, e comunque se serve a limitare possibili futuri danni sicuramente tutti saranno disposti a fare qualche sacrificio.

Documento senza titolo

Sostieni V-news.it

Caro lettore, la redazione di V-news.it lavora per fornire notizie precise e affidabili in un momento lavorativo difficile messo ancor più a dura prova dall’emergenza pandemica.
Se apprezzi il nostro lavoro, che è da sempre per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci. Vorremmo che il vero “sponsor” fossi tu che ci segui e ci apprezzi per quello che facciamo e che sicuramente capisci quanto sia complicato lavorare senza il sostegno economico che possono vantare altre realtà. Sicuri di un tuo piccolo contributo che per noi vuol dire tantissimo sotto tutti i punti di vista, ti ringraziamo dal profondo del cuore.

What is your reaction?

Excited
0
Happy
0
In Love
0
Not Sure
0
Silly
0
Antonella Viccaro
1992 diplomata nel 2010 presso il Liceo Pedagogico e delle Scienze Umane di Vairano scalo. Autrice del romanzo " La bambina che ha conosciuto il ferro" 2019.

    Comments are closed.