News

Nuovo Dpcm in vigore dal 6 marzo 2021. La bozza con le nuove proposte

Dal 6 marzo entrerà in vigore il nuovo Dpcm. Si sperava in un’unica zona bianca ma con la terza ondata e la scoperta delle sue varianti, la primavera sarà blindata anche quest’anno.
Il coprifuoco continuerà ad essere presente sempre negli orari tra le 22 e le 5 del mattino. Stessa cosa per quanto riguarda la possibilità di spostarsi tra Regioni.

Il divieto permane, in tutta Italia, a prescindere dal colore delle zone. Chi vive in zona rossa non può far visita a parenti e amici, neppure con i limiti stabiliti nel precedente Dpcm ed è prevista anche la chiusura di negozi di barbieri e parrucchieri. In tutta Italia, tranne che nella fascia bianca, rimane il divieto di aprire palestre e piscine. Nelle zone gialle però, possono essere aperti musei e cinema. Chiuse molte strade della movida delle grandi città, lungomare e parchi , luoghi di facile assembramento. Per quanto riguarda bar e ristoranti, sarà possibile l’ asporto fino alle 18 e per i primi e i ristoratori potranno essere aperti, sempre fino allo stesso orario, evitando cerimonie e banchetti, garantendo postazioni per quattro persone per tavolo.

Le scuole, di ogni ordine e grado, restano chiuse in alcune regioni, sulla base di decisioni prettamente territoriali, come le Marche , l’Umbria e la Campania, dove si teme una forte crescita dell’indice r.t. , decisioni anticipate rispetto alla stessa entrata in vigore del Dpcm, poiché ritenute urgenti. L’Italia continua a vivere praticamente appesa ad un filo, tra l’altro instabile e traballante. Impossibile per i cittadini, riuscire a fare progetti, si deve vivere, così, alla giornata, ancora oggi, dopo un anno di restrizioni e regole . E se un anno fa credevamo fortemente che sarebbe andato tutto bene, ora la speranza e la fiducia iniziano davvero a scarseggiare.

Documento senza titolo

Sostieni V-news.it

Caro lettore, la redazione di V-news.it lavora per fornire notizie precise e affidabili in un momento lavorativo difficile messo ancor più a dura prova dall’emergenza pandemica.
Se apprezzi il nostro lavoro, che è da sempre per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci. Vorremmo che il vero “sponsor” fossi tu che ci segui e ci apprezzi per quello che facciamo e che sicuramente capisci quanto sia complicato lavorare senza il sostegno economico che possono vantare altre realtà. Sicuri di un tuo piccolo contributo che per noi vuol dire tantissimo sotto tutti i punti di vista, ti ringraziamo dal profondo del cuore.

What is your reaction?

Excited
0
Happy
0
In Love
0
Not Sure
0
Silly
0
Antonella Viccaro
1992 diplomata nel 2010 presso il Liceo Pedagogico e delle Scienze Umane di Vairano scalo. Autrice del romanzo " La bambina che ha conosciuto il ferro" 2019.

    Comments are closed.