CuriositàNewsPagina Nazionale

Oggi è il Blue Monday, il giorno più triste dell’anno. Ma è davvero così?

Il terzo lunedì di gennaio, che viene considerato il giorno più triste dell’anno, viene identificato come il Blue Monday

Oggi è il Blue Monday, il giorno più triste dell’anno che viene solitamente associato al terzo lunedì del mese di gennaio. Il concetto è stato originariamente reso pubblico nel 2005 all’interno di un comunicato stampa del canale televisivo britannico Sky Travel, in cui si affermava di avere calcolato la data utilizzando un’equazione.

Nel 2005, il dottor Cliff Arnall, uno psicologo dell’Università di Cardiff, identificò il Blue Monday con una formula matematica che incrociava alcune variabili come il meteo, i sensi di colpa per i soldi spesi a Natale, il calo di motivazione dopo le feste e la crescente necessità di darsi da fare.

Un giorno che non poteva che cadere in inverno, stagione che genera il winter blues, la depressione invernale, come sottolineato anche da una recente ricerca, “Vita ed Energia: i bioritmi degli italiani”, condotta da Astra Ricerche e promossa da Almond Board of California, secondo cui l’inverno è la stagione in cui gli italiani si sentono più scarichi, con meno di uno su cinque che dichiara di sentirsi al top delle energie in questo periodo dell’anno e un 44% che viaggia con le batterie cariche per metà o anche meno.

L’equazione e il concetto di Blue Monday però sono ritenuti privi di alcun fondamento. Quindi, anche se potrebbe sembrarlo, oggi non è il giorno più triste dell’anno.

What is your reaction?

Excited
0
Happy
0
In Love
0
Not Sure
0
Silly
0

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *