Mar. Dic 10th, 2019

V-news.it

Quotidiano IN-formazione

Omicidio Sarah Scazzi: confermato l’ergastolo per Cosima e Sabrina. Otto anni a Michele

2 min read
EVENTI IN EVIDENZA

ROMA. Ergastolo per Cosima Serrano e sua figlia Sabrina Misseri. La prima sezione penale della Cassazione ha confermato la sentenza di condanna di primo grado per la morte della giovanissima Sarah Scazzi, uccisa il 26 agosto del 2010 ad Avetrana. I giudici della prima sezione penale della Cassazione hanno confermato anche gli otto anni a Michele Misseri, accusato di essere stato l’organizzatore della soppressione del cadavere della sfortunata ragazza. I giudici nella loro sentenza hanno ridotto di un anno la condanna a Carmine Misseri, fratello di Michele. L’uomo, accusato anche lui di aver partecipato all’occultamento del corpo di Sarah, dovrà scontare quattro anni e undici mesi di carcere. La difesa delle due donne non si arrende, promette battaglia per ristabilire la verità sull’omicidio di Avetrana. L’avvocato Borgogno afferma che questa condanna rappresenta uno dei gravi errori della giustizia italiana. “Giustizia è fatta – afferma Claudio Scazzi, fratello della giovanissima Sarah – questa è una sentenza equilibrata. Noi tutti dobbiamo ringraziare chi ha lavorato per la scoperta della verità sulla morte di mia sorella. Finalmente posso dirlo ad alta voce: in Italia c’è giustizia. Mia madre non ha mai perso la fiducia verso i giudici, ha sempre creduto nel lavoro della procura” ha affermato Claudio all’uscita dall’aula della Cassazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Open

Close