• Mar. Ago 16th, 2022

MERCATO SAN SEVERINO – Si opera per dimagrire si ritrova in fin di vita. E’ davvero un’odissea dolorosa la storia di Dania Matano, giovane donna di 35 anni che a fine 2021 si sottopone ad un intervento chirurgico per perdere peso. La giovane viene operata il 29 settembre 2021 nel salernitano. L’intervento prevede un bypass gastrico per consentire alla donna di perdere peso.

Purtroppo l’operazione va male e presenta subito gravi complicazioni. L’equipe medica infatti non si accorge subito che durante l’intervento chirurgico è stata perforata una parte dell’intestino. Purtroppo per la donna subentra una setticemia della quale nessuno si accorge per alcuni giorni nonostante ci fossero già segnali evidenti di quella condizione clinica.

Ad un controllo medico prima delle dimissioni dall’ospedale finalmente ci si accorge del problema e Dania viene portata d’urgenza nuovamente in sala operatoria. Il 4 ottobre la donna finisce in rianimazione e sembrano non esserci speranze di poterla salvare. Nonostante la sofferenza ed il quadro clinico fortemente compromesso la donna riesce a sopravvivere. Da cinque mesi Dania Matano sta lottando tra la vita e la morte presso l’ospedale “Gaetano Fucito” di Mercato San Severino (Salerno) dove l’equipe di rianimazione la monitora costantemente tenendola in vita.

Dania Matano ed il fratello Manolo

“Dania attualmente ha una fistola ombelicale che può degenerare e incorrere in una nuova sepsi se non viene trattata nel modo giusto – ha dichiarato il fratello Manolo Matano che ha chiesto aiuto e sostegno in un post pubblicato nei giorni scorsi su Facebook – . Il problema più grande è che in tutto questo tempo l’infezione ha intaccato il cervello. Non potendola trasportare in un centro specializzato per capire il danno creato dalla sepsi a causa della fistola non curata, stiamo cercando ogni modo per far si che qualcuno prenda a cuore questa ragazza e faccia un tentativo per salvarle la vita!”.

Da qui l’appello del fratello e dei familiari tutti perché si intervenga per salvare la povera Dania. “Chiedo a qualunque medico, struttura o centro di aiutarci a risolvere questo enorme problema che non riusciamo a risolvere da soli (…). Speriamo di ricevere informazioni da chiunque possa aiutarci”. Manolo Matano ha chiesto di essere contattato ai suoi recapiti personali cellulare 3913698088 – indirizzo mail manolomatano@gmail.com da chi può prendere a cuore la questione e tentare di salvare la vita della sorella.

Del tormentato caso della donna si sono occupate già diverse testate giornalistiche e l’auspicio è che altri ancora si occupino di sensibilizzare l’opinione pubblica sulla vicenda e soprattutto che le stesse Autorità sanitarie facciano tutto ciò che è loro possibile affinché pongano rimedio alle negligenze ed agli errori che hanno provocato tale disperata situazione.

I familiari di Dania Matano a seguito dell’intervento chirurgico sbagliato hanno adito le vie legali per fare chiarezza sulle vicenda. L’auspicio di tutti è che da parte della Magistratura vengano celermente accertate tutte le responsabilità di questa triste vicenda che ha ridotto una giovane donna in fin di vita.

Documento senza titolo

Sostieni V-news.it

Caro lettore, la redazione di V-news.it lavora per fornire notizie precise e affidabili in un momento lavorativo difficile messo ancor più a dura prova dall’emergenza pandemica.
Se apprezzi il nostro lavoro, che è da sempre per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci. Vorremmo che il vero “sponsor” fossi tu che ci segui e ci apprezzi per quello che facciamo e che sicuramente capisci quanto sia complicato lavorare senza il sostegno economico che possono vantare altre realtà. Sicuri di un tuo piccolo contributo che per noi vuol dire tantissimo sotto tutti i punti di vista, ti ringraziamo dal profondo del cuore.

Vincenzo Mario

Giornalista Pubblicista iscritto all'Ordine dei Giornalisti della Campania. Vicedirettore e Redattore di V-news.it. In oltre 15 anni di professione vanta numerose collaborazioni con i principali quotidiani cartacei e online di Terra di Lavoro ed esperienze in emittenti televisive e radiofoniche. Tra le principali esperienze e collaborazioni spiccano: giornalista e fotoreporter per “Il Giornale di Caserta” e inviato per “TRM – TeleradioMatese” - Gruppo “Lunaset”, corrispondente e Redattore per la "Nuova Gazzetta di Caserta", giornalista per il mensile “Fresco di Stampa”, giornalista radiofonico e speaker, curatore del Notiziario campano per RCS – Radio Circuito Solare,