• Lun. Ott 25th, 2021

Ottava Edizione degli Incontri di lettura… a voce alta sul tema Naufragi

DiThomas Scalera

Ott 25, 2014

logo_per_notizia_a_voce_alta

“Quanti di noi sarebbero naufraghi senza speranza in una notte atlantica, senza le voci che si levano e ci chiamano dai libri” (Guido Ceronetti)

isabella aragoneseluigi lo cascio

Si inaugurerà sabato 25 ottobre 2014, alle 18.30, alla presenza del Console generale di Francia, Christian Thimonier, del Vicepresidente della Regione Campania, Guido Trombetti e dell’Assessore alla Cultura e al Turismo del Comune di Napoli, Nino Daniele. Gli “Incontri di lettura… a voce alta”. Sette giorni di appuntamenti, incursioni letterarie e performance con attrici, attori, scrittori, autori, filosofi, psicologi e lettori per condividere le emozioni nascoste tra le pagine di un libro. Gli “Incontri” sono organizzati dalle associazioni culturali Soup e A voce alta, con il patrocino ed il sostegno dell’assessorato alla Cultura e al Turismo del Comune di Napoli, dell’Università degli Studi di Napoli Federico II, in collaborazione con la Biblioteca Nazionale, la Soprintendenza Speciale Polo Museale di Napoli, l’Accademia di Belle Arti di Napoli, e altri istituti di cultura. Gli incontri si svolgeranno in luoghi pensati per accogliere gli attori, gli scrittori, l’arte, la poesia, la lettura della pagina del cuore: Institut Français Napoli Grenoble, Museo Diego Aragona Pignatelli Cortes, PAN Palazzo delle Arti Napoli, Biblioteca Nazionale, Biblioteca Arkès, Piazza Forcella, Biblioteca Comunale Ponticelli, Istituto Nea Zetesis, Foyer Teatro Bellini – Marotta&Cafiero store. I Naufragi esistenziali, sentimentali, tragedie del mare e dell’animo, interpretati, indagati e raccontati da tanti ospiti: Isabella Ragonese, Luigi Lo Cascio, Massimo Andrei, Enzo Salomone, Rossana Valenti, Maurizio De Giovanni, Serena Gaudino, Simone Laudiero, Nicola Lagioia, Jo Lendle, Marino Sinibaldi, Fabrizio Valletti, Silvio Perrella, Ginevra Bentivoglio, Giovanni Casertano, Mario Mastropaolo, Mirella Barracco, Laura Trisorio, Francesco Vaccaro. I veri protagonisti sono però i lettori attraverso i momenti dedicati alla pagina più amata. “Naufragi uno dei temi ricorrenti nella letteratura, talvolta utilizzato come espediente narrativo per introdurre un mondo diverso – dichiara Alessandra Calvo, presidente di Soup – talvolta con riferimenti ironici o sarcastici al mondo contemporaneo, altre volte usato per raccontare un’avventura, un ritorno alla semplicità, alla realtà del confronto con la natura.

É nostra tradizione tenere lo sguardo vigile sull’attualità – continua – ma anche indagare il complesso intreccio che lega l’essere umano a queste tematiche, convinti che, solo partendo da un dato di consapevolezza e profonda conoscenza di sé, si possano operare quei cambiamenti necessari alla nostra società”. L’ottava edizione si presenta dunque arricchita dal punto di vista degli intrecci e delle connessioni: un video d’arte sul naufragio di Francesco Vaccaro in collaborazione con lo Studio Trisorio aprirà la manifestazione. Sabato 25 ottobre, all’Institut Français Napoli “Grenoble”, ore 19:00, prosa e poesia francese: incontro con l’attrice Isabella Ragonese che leggerà Baudelaire, Verne, Rimbaud e Flaubert. La rassegna promuove la diffusione della Lettura A Voce Alta in molti luoghi della città: biblioteche, librerie, teatri e case private. Domenica 26 ottobre, sarà ospite il gruppo di lettura Firenze Colibrì. Alla Biblioteca Arkés, alle ore 17:00, piccoli naufragi di vita: incontro con la psicoanalista Ginevra Bentivoglio ed il suo libro La bambina ha le gambe storte. “Dal tema del sogno della prima edizione siamo arrivati ai naufragi di questo allestimento – dichiara Marinella Pomarici, presidente di A voce Alta – con coraggio e determinazione e gli Incontri sono offerti con orgoglio alla nostra città. Parlare a Napoli di naufragi, è un po’ come parlare di corda in casa dell’impiccato: naufragio del territorio, della legalità, del buon governo ma soprattutto del futuro dei giovani, di cui troppi sembrano avere come destino una morte violenta. E non possiamo non guardare al nostro Mediterraneo, mare ormai insanguinato, dove l’Europa tutta è naufragata per la sua incapacità di governare l’immigrazione – sottolinea – che arriva dai paesi in guerra, da quelli dove si muore per fame. Ma c’è anche un altro naufragio, quello dei libri e della lettura: in Italia si legge poco e men che mai al Sud. Con i nostri Incontri di lettura, vogliamo riportare la questione al centro dell’attenzione con uno degli ospiti più attesi: Marino Sinibaldi direttore di Radio3 ed ideatore della trasmissione dedicata ai libri, Fahrenheit: uno sguardo oltre i naufragi, con l’ottimismo di chi ci dice che la cultura sposta un millimetro in là i destini individuali”.

Lunedì 27 ottobre, alla Biblioteca Comunale di Ponticelli, ore 17:00, lettura del libro di Elena Ferrante, L’amica geniale con Marina Rippa, Antonella Di Nocera, Mia Filippone, in collaborazione con Arci Movie; mentre a “piazza Forcella”, ore 17:30, si leggerà la pagina più amata, con la partecipazione degli allievi dell’Accademia di Belle Arti di Napoli, l’associazione Femminileplurale, La Scena delle Donne, i ragazzi del Presidio di Libera del Vomero e tanti altri lettori.

Martedì 28 ottobre, al PAN – Palazzo delle Arti Napoli, ore 17:00, l’editore e scrittore tedesco Jo Lendle, incontra il traduttore Franco Filice per una conversazione su scoperte, naufragi e letteratura. Modera il germanista Sergio Corrado in collaborazione con il Goethe-Institut di Napoli.

A seguire, alle ore 18:30, reading con Enzo Salomone e Rossana Valenti. Itinerario poetico tra viaggi e naufragi, da Omero a Sovente. L’incontro con l’autore prosegue nel Foyer Del Teatro Bellini, Marotta&CafieroStore, ore 19:30, presentazione-aperitivo di Si lasciano tutti dello scrittore Simone Laudiero.

Mercoledì 29 ottobre, alla Biblioteca Nazionale, ore 16:00, naufragi nel deserto. Il gruppo American Literature Reading Group condotto da Gary Rasnick, presenta letture tratte da Blood Meridian di Cormac McCarthy. Con la partecipazione di Lucia Marinelli.

All’ Istituto Nea Zetesis, ore 17:00, si indaga sui naufragi esistenziali dalla prospettiva psicologica e filosofica, a cura di Mario Mastropaolo e Giovanni Casertano: “Citando il filosofo psichiatra tedesco Karl Jaspers potremmo dire che il mondo intero è un naufragio – continua Calvo – un continuo essere in balia delle onde della Trascendenza, imprevedibili e non determinabili. L’esistenza è il divenire, e il naufragio è il tentativo fallito di concepire qualcosa di immutabile, mentre tutto è mutevole e in divenire”.

All’Institut Français Napoli “Grenoble”, ore 18:00, Fabrizio Valletti e Silvio Perrella incontrano Serena Gaudino e il suo libro Antigone a Scampia.

Al Pan Palazzo delle Arti Napoli, ore 19:00, incontro con lo scrittore Maurizio De Giovanni.

Giovedì 30 ottobre, sempre al Pan, ore 17:30, oltre i naufragi? Un millimetro in là: conversazione con l’autore Marino Sinibaldi, direttore di Radio3 ed ideatore della trasmissione Fahrenheit dedicata ai libri. A seguire, alle ore 19:00, in scena imperdibili Tragicomici naufragi con l’attore e regista Massimo Andrei.

Alle scuole medie inferiori e superiori di Napoli e provincia è dedicata la mattinata di venerdì 31 ottobre, alle 10:00, al Museo Diego Aragona Pignatelli Cortes: i giovani studenti leggeranno le pagine più amate sul tema dei Naufragi selezionate nel tradizionale concorso-reading, in premio un libro offerto dalle case editrici. Testimone della manifestazione Mirella Barracco, presidente di Napoli Novantanove che, da molti anni, dedica il suo impegno ai ragazzi delle scuole.

E dalle ore 9.30/12.30, Naufragi nella favola a cura di Stefano Guarente : laboratorio per bambini della scuola primaria. “Con gli Incontri, abbiamo cercato di mettere in rete quelle poche librerie aperte, biblioteche, teatri, istituti di cultura, associazioni culturali, fondazioni – continua Pomarici – autori, attori e lettori, in un circolo virtuoso, grazie anche ai nostri giovani attori-lettori che faranno incursioni ad alta voce nei diversi quartieri”.

Nel pomeriggio di venerdì 31 ottobre, alle 18:00, si ritorna al Pan Palazzo delle Arti Napoli, per presentare la ferocia. le nostre vite nella tempesta perfetta di inizio XXI secolo: incontro con lo scrittore Nicola Lagioia.

Alle 19, 30 è di scena agli Incontri “E il naufragar m’è dolce” ed altre letture con l’attore Luigi Lo Cascio.

“La letteratura, sia in prosa che in poesia, affidata alle voci di attrici e attori intensi e generosi – come Isabella Ragonese e Luigi Lo Cascio – attraverserà paesi ed epoche, evidenziando il fascino indiscutibile del tema. Rimanere tagliati fuori dal mondo conosciuto senza apparenti possibilità di riguadagnare la strada di casa – conclude Alessandra Calvo – essere soggiogati dall’ attrazione intramontabile per l’ignoto, per i mari aperti, per le nuove terre che si conosceranno, sono solo alcune delle declinazioni possibili di naufragi. C’è poi il risvolto positivo nella metafora del naufragio come rinascita come possibilità ulteriore di riscrivere la propria vita, talvolta regalata dalla sorte. Altre due originali letture dei naufragi le daranno gli attori Massimo Andrei e Enzo Salomone con due spettacoli molto diversi: tragicomico il primo, con la sua irriverente e dissacratoria ironia, intenso ed emozionante il secondo con il suo itinerario poetico tra viaggi e naufragi da Omero a Sovente”.

Documento senza titolo

Sostieni V-news.it

Caro lettore, la redazione di V-news.it lavora per fornire notizie precise e affidabili in un momento lavorativo difficile messo ancor più a dura prova dall’emergenza pandemica.
Se apprezzi il nostro lavoro, che è da sempre per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci. Vorremmo che il vero “sponsor” fossi tu che ci segui e ci apprezzi per quello che facciamo e che sicuramente capisci quanto sia complicato lavorare senza il sostegno economico che possono vantare altre realtà. Sicuri di un tuo piccolo contributo che per noi vuol dire tantissimo sotto tutti i punti di vista, ti ringraziamo dal profondo del cuore.

Thomas Scalera

Il Guru