• Gio. Ott 28th, 2021

Pagellone: Rufrae vs Sestolese

DiThomas Scalera

Feb 2, 2016

img_6854-1Ruberto-4,5: Prende un gol sull’ unico tiro in porta della squadra ospite, tra l’ altro non ci sembrava nemmeno impossibile da parare. Per il resto, prestazione da ricordare (anzi, dimenticare) soprattutto per quel dribbling mal riuscito che poteva costare veramente caro.
Angelone-5: Primo tempo in affanno, ma giocava contro nessuno. Secondo tempo leggermente migliore, ma solo perché la Sestolese decide di non andare mai nella nostra trequarti. Bisogna che qualcuno spieghi al nostro Mirco che non sta facendo il terzino, ma il terzo di difesa.
Galardi-6: Il meno peggio della difesa. Contiene gli attaccanti avversari senza troppe sbavatura, ma la difesa non è sicura come al solito e lui, essendone il perno centrale, dovrebbe guidarla.
Savastano-5,5: Non molto lontano da Galardi, anche lui non concede troppo agli avversari, ma l’ essere arrivato con quel mezzo secondo di ritardo sull’ azione del goal avversario gli abbassa di mezzo il voto.
Carrieri-5: Desaparecido. Non fa nulla per farsi ricordare, né in attacco, né in difesa. Le cavalcate palla al piede della sfida contro Carpinone sono l’ ultimo ricordo che noi abbiamo di Carmine.
Masiello-4,5: Partita anonima, senza la solita grinta. Si fa espellere nel momento di maggior bisogno, quando la squadra sotto di 1 stava organizzandosi per recuperare. Il caso vuole che proprio con la sua uscita ci sia stato qualche lampo degno dei colori rosso-blu.
Scungio-6,5: L’unico a salvarsi. Non la sua miglior partita, ma nonostante ciò è sempre lui l’ uomo squadra. Goal del pareggio in acrobazia, bello da vedere e importante per evitare la sconfitta.
Testa-6: Troppi errori in appoggio, troppe palle perse. Testa corre tantissimo anche questa domenica, ma la lucidità non lo accompagna durante la giocata. Dai suoi piedi parte l’ assist per il pareggio e per questo guadagna la sufficienza.
Saravo-5,5: Irriconoscibile rispetto alle prime partite della stagione. Spesso fuori posizione, lascia scoperta la fascia dove Savastano si arrangia come può. Cerca il cross un paio di volte nel primo tempo, ma mai preciso.
Vacca-5: Stiamo ancora aspettando un sua accelerazione. Contro la Sestolese, Alessio si estranea dalla squadra galleggiando nell’ area dei due difensori avversari che lo controllano e lo limitano. Da un giocatore come lui, ci si aspetta molto di più.
Piscopo-5,5: Cerca di sbattersi, di combattere con i difensori avversari, ma viene sempre respinto con perdite. Non gioca il secondo tempo dopo un piccolo diverbio con un avversario durante l’ ingresso negli spogliatoi. (Staffieri-5: Entra in campo nel secondo tempo e sui suoi piedi passano i palloni che potrebbero cambiare la partita, ma li spreca. Sarebbe potuto essere il salvatore della squadra, ma non ha freddezza nel momento decisivo)
Mister Lombari-5: Cosa è successo, mister? Una partita giocata così male non capitava ormai da tempo. Squadra svogliata e senza un’ idea precisa di gioco. In questo modo il Rufrae non giocherà i playoff neanche quest’anno: bisogna dare un’identità alla squadra che ad oggi ancora manca.
Adesso davanti al Rufrae si pone l’ ostacolo Fornelli in trasferta, partita da dentro o fuori: se il Rufrae porterà a casa la vittoria ci saranno buone possibilità di entrare in corsa playoff, nel caso contrario sancirà l’ ufficiale abbandono al trenino di testa.
 

Documento senza titolo

Sostieni V-news.it

Caro lettore, la redazione di V-news.it lavora per fornire notizie precise e affidabili in un momento lavorativo difficile messo ancor più a dura prova dall’emergenza pandemica.
Se apprezzi il nostro lavoro, che è da sempre per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci. Vorremmo che il vero “sponsor” fossi tu che ci segui e ci apprezzi per quello che facciamo e che sicuramente capisci quanto sia complicato lavorare senza il sostegno economico che possono vantare altre realtà. Sicuri di un tuo piccolo contributo che per noi vuol dire tantissimo sotto tutti i punti di vista, ti ringraziamo dal profondo del cuore.

Thomas Scalera

Il Guru