• Lun. Mag 23rd, 2022

Palma Campania. Musica troppo alta, anziano spara in strada: un morto e due feriti

Un pensionato di 83 anni ha ucciso il titolare di un bar e ferito gravemente la figlia e il genero del barista

Sabato sera di follia a Palma Campania

PALMA CAMPANIA (NA). La musica troppo alta e gli schiamazzi notturni non riuscivano a farlo dormire. Allora ha preso una pistola, è sceso in strada e ha iniziato a sparare all’impazzata. Sabato sera di follia a Palma Campania, in provincia di Napoli, dove un pensionato di 83 anni ha ucciso un uomo e ferito due persone.

A perdere la vita il titolare di un bar situato in via Trieste. La vittima si chiamava Giuseppe Di Francesco, 67 anni, ed è morto in ospedale. Feriti gravemente la figlia e il genero del barista che sono stati trasportati negli ospedali di Sarno e Nola: entrambi sono ricoverati in prognosi riservata.

L’anziano vive sopra il bar, al primo piano di una palazzina, ed è stato arrestato e condotto nel carcere napoletano di Poggioreale. Secondo la ricostruzione dei Carabinieri di Palma Campania e Nola, il pensionato dopo essere sceso in strada ha sparato cinque colpi di pistola contro i gestori del chiosco. Gli spari sono arrivati al culmine di un litigio.

L’83enne è stato rintracciato e arrestato nella sua abitazione poco dopo. L’arma utilizzata, una pistola semiautomatica modello “Guardian” calibro 9 regolarmente detenuta, è stata rinvenuta e sequestrata dai militari. Inoltre, in casa i Carabinieri hanno trovato 5 fucili, una pistola semiautomatica Beretta “Px4 Storm”, una rivoltella Colt e circa 290 munizioni di vario calibro. Un vero e proprio arsenale.

Leggi anche:

Pietramelara. Furti: colpi falliti in zona Aprovitola

Teano. Furgone in fiamme sull’autostrada. Traffico rallentato

Documento senza titolo

Sostieni V-news.it

Caro lettore, la redazione di V-news.it lavora per fornire notizie precise e affidabili in un momento lavorativo difficile messo ancor più a dura prova dall’emergenza pandemica.
Se apprezzi il nostro lavoro, che è da sempre per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci. Vorremmo che il vero “sponsor” fossi tu che ci segui e ci apprezzi per quello che facciamo e che sicuramente capisci quanto sia complicato lavorare senza il sostegno economico che possono vantare altre realtà. Sicuri di un tuo piccolo contributo che per noi vuol dire tantissimo sotto tutti i punti di vista, ti ringraziamo dal profondo del cuore.

Thomas Scalera

Il Guru