• Mar. Giu 28th, 2022

La crisi degli allevatori e del comparto bufalino casertano diventa sempre più critica

Ad oggi segnali lentissimi da parte della Regione Campania che sembra voler guadagnare tempo giocando sulle debolezze degli allevatori e di chi come Giovanni Fabbris è in sciopero della fame da 9 giorni.

Il Coordinamento unitario a difesa del patrimonio bufalino vuole risposte certe da parte dell’amministrazione regionale e soprattutto dal Ministro Speranza.

Abbiamo saputo del commissariamento dell’Assessore Nicola Caputo da parte di De Luca. Tuttavia era il minimo che il Presidente della Regione Campania potesse fare in questo momento. Il coordinamento vuole fatti e atti immediati, in primis una convocazione di un tavolo che vede il coordinamento stesso come parte attiva insieme a De Luca e ai ministri.

Le parole di Andrea Striano (in foto), Coordinatore Provinciale di Partitalia, movimento a sostegno degli imprenditori: “ritengo che la protesta debba estendersi a livello nazionale” e scavalcare così chi per incompetenza o peggio con consapevolezza mostra freddezza e disinteresse verso una questione che sta portando gli allevatori e le loro aziende al collasso.

Se il Presidente De Luca, come già dimostrato tra l’altro per le questioni che riguardano la provincia di Caserta, continuasse a dimostrare insensibilità verso i sacrifici che l’intero comparto bufalino casertano sta sostenendo, e giocare con la vita delle persone che stanno mettendo a repentaglio la propria salute per ottenere un briciolo di considerazione, allora lo dica in modo convinto e definitivo, una volta e per tutte e con senso di responsabilità per il suo ruolo istituzionale, che degli allevatori casertani non gliene frega assolutamente niente. In caso contrario convochi subito un tavolo riconoscendo il coordinamento unitario come parte attiva dello stesso

Questa risposta da parte di de Luca deve arrivare immediatamente, altrimenti porteremo noi a Roma la questione mostrando all’Italia intera, come l’amministrazione regionale guidata dal Presidente De Luca sia incapace di gestire e risolvere una crisi che vede non solo il collasso delle aziende ma anche l’indebolimento di un marchio che rappresenta il secondo del made in Italy nel mondo ovvero la mozzarella di bufala campana dop.

Documento senza titolo

Sostieni V-news.it

Caro lettore, la redazione di V-news.it lavora per fornire notizie precise e affidabili in un momento lavorativo difficile messo ancor più a dura prova dall’emergenza pandemica.
Se apprezzi il nostro lavoro, che è da sempre per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci. Vorremmo che il vero “sponsor” fossi tu che ci segui e ci apprezzi per quello che facciamo e che sicuramente capisci quanto sia complicato lavorare senza il sostegno economico che possono vantare altre realtà. Sicuri di un tuo piccolo contributo che per noi vuol dire tantissimo sotto tutti i punti di vista, ti ringraziamo dal profondo del cuore.

Comunicato Stampa

I comunicati stampa