• Gio. Gen 27th, 2022

Pastorano. Il resoconto della problematica dei percettori di mobilità ex dipendenti Vavid

PASTORANO. Abbiamo appreso con gioia che altri politici locali hanno preso a cuore la triste vicenda dei percettori di mobilità ex dipendenti Vavid.

Solo dopo un anno e mezzo e a pochi mesi dalle elezioni europee.

Come ogni campagna elettorale che si rispetti, il tour elettorale parte sempre da un aperitivo.Giusto per fare chiarezza …L’ Amministrazione Comunale come già riferito ai cittadini nell’ incontro pubblico dello scorso Giugno 2018, ha preso a cuore la vicenda, difatti sia durante i primi mesi di amministrazione sia dopo il 31 Dicembre 2017, ha sempre lavorato con decisione per una celere risoluzione della problematica. Mentre si era intenti a cercare il pelo nell’ uovo per sminuire l’ operato di questa maggioranza, noi eravamo seduti insieme ai lavoratori in questione, tecnici ed esperti in materia per trovare una soluzione celere per la risoluzione della problematica.Sin da subito l’ Amministrazione Comunale ha interpellato la Regione Campania, nelle persone dell’ Assessore alle politiche del lavoro Palmeri Sonia, e la dirigente dell’ ufficio addetto Dottoressa Antonietta D’Urso, che con grande chiarezza e disponibilità, durante gli svariati tavoli tecnici avutosi alla presenza anche degli interessati, dopo aver studiato attentamente la documentazione fornita, hanno spiegato che l’ unica soluzione poteva arrivare dal Ministero del Lavoro di Roma, con la stesura di un decreto ad hoc, che permettesse, grazie ad un finanziamento, di poter espletare un nuovo progetto di lavoro o addirittura di dare autorizzazione ad inserire i percettori di mobilità nelle liste regionali degli LSU.Il Giorno 29 Giugno 2018, dalla casa Comunale dopo altri incontri presso gli uffici della Regione Campania, e consulenze da vari esperti in materia, parte una lettera, cronistoria indirizzata al Ministero del Lavoro, dove si raccontava tutta la vicenda e si chiedeva risoluzione, addirittura nella stessa si richiedeva anche un incontro con il Ministro Di Maio, a cui ancora non abbiamo avuto risposta.Per quanto riguarda il contenuto tecnico della lettera del 29 Giugno, l’ interesse da parte dei dirigenti del sodalizio ministeriale è stato immediato, difatti a partire dal 5 Luglio, si sono svolti svariati colloqui telefonici tra il Sindaco ed alcuni dirigenti, che hanno attenzionato la questione, finanche sottoponendola al ministro. Dopo qualche tempo è stata recapitata una lettera di risposta alla nostra interrogazione, ove il Ministero non da una soluzione positiva alla problematica.Per quanto riguarda la richiesta di incontro; nessuna notizia.Non contenti e mai soddisfatti …Ia documentazione ministeriale viene portata al vaglio degli uffici preposti alla Regione, dove si procede per avere un parere dettagliato all’ invio di una seconda nota a cui però il ministero da parere negativo.Intanto, anche i Percettori di mobilità, diretti interessati, interpellano politici, tecnici ed esperti in materia, che però non hanno fornito soluzioni alla problematica, indicando, seppur con tempi più lunghi, positiva la strada intrapresa dall’ Amministrazione.In questi mesi, nonostante tutto sembrasse perduto, non ci siamo demoralizzati, abbiamo continuato, a lavorare ininterrottamente su questo fronte, con il sostegno dell’ Onorevole Regionale Gennaro Oliviero, abbiamo addirittura presentato una interrogazione parlamentare al fine di portare all’ attenzione di Roma questa spinosa problematica.È giusto e doveroso da parte nostra ringraziare Margherita Del Sesto, per aver preso a cuore la triste vicenda, e auspichiamo che in collaborazione con gli enti predisposti possa trovare una soluzione che non disattenda le aspettative di questi lavoratori.Unico interesse di questa amministrazione resta trovare una soluzione alla problematica per il bene dei lavoratori al di la delle fazioni politiche.

L’Amministrazione comunale di Pastorano

Leggi anche:

Documento senza titolo

Sostieni V-news.it

Caro lettore, la redazione di V-news.it lavora per fornire notizie precise e affidabili in un momento lavorativo difficile messo ancor più a dura prova dall’emergenza pandemica.
Se apprezzi il nostro lavoro, che è da sempre per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci. Vorremmo che il vero “sponsor” fossi tu che ci segui e ci apprezzi per quello che facciamo e che sicuramente capisci quanto sia complicato lavorare senza il sostegno economico che possono vantare altre realtà. Sicuri di un tuo piccolo contributo che per noi vuol dire tantissimo sotto tutti i punti di vista, ti ringraziamo dal profondo del cuore.

Thomas Scalera

Il Guru