Comunicati StampaNews

Petizione #StopTurbogas, migliaia di firme per bloccare i lavori

I Comitati: ”Successo straordinario, la politica ascolti i cittadini: fermate i lavori”.

Petizione #StopTurbogas, il cantiere di Edison diventa un caso nazionale. Attesa per Report e i big della politica.

PRESENZANO – Petizione #StopTurbogas, incredibile successo per la raccolta firme. Il Comitato “No Turbogas” e l’Associazione Agricoltori Antica Rufrae esultano per il successo della raccolta firme per bloccare i lavori per la realizzazione di una centrale Turbogas nel comune di Presenzano nell’Alto casertano. La petizione lanciata attraverso la piattaforma Change.org in pochi giorni ha superato le duemila firme.

Ecco di seguito una nota diffusa via social dall’Associazione Agricoltori Antica Rufrae: “Il cantiere di Edison diventa un caso nazionale, attesa per Report e i big della politica. E’ il primo banco di prova per Draghi e il nuovo Ministero della Transizione Ecologica. La petizione #StopTurbogas a Presenzano, lanciata solo una decina di giorni fa sulla piattaforma change.org, ha raccolto più di 2.000 sottoscrizioni, 1.600 condivisioni e oltre 30.000 visualizzazioni.

Un successo straordinario che dimostra, ancora una volta, che nonostante l’inizio dei lavori, le persone continuano a ritenere inaccettabile l’impianto termoelettrico voluto da Edison spa e dai governi che si sono succeduti dal 2009 ad oggi. Oltre duemila persone finora si sono unite alla richiesta di fermare il cantiere, e molte altre ancora si aggiungeranno nelle prossime settimane.

Vogliamo sapere se questo progetto oggi sia ancora ritenuto in linea con gli obiettivi europei di abbattimento delle emissioni climalteranti e con il piano di transizione ecologica, che necessariamente deve puntare sulle fonti di energia rinnovabile. Continuare infatti ad investire una montagna di soldi, che tra l’altro con il sistema del Capacity Market pagheranno i cittadini, nello sfruttamento di una risorsa come il gas, non deve essere considerato in nessun modo sostenibile.

La centrale Turbogas

C’è però già un dato di fatto: la narrazione intorno la ‘Turbogas’ di Presenzano è radicalmente cambiata. L’ampia risonanza avuta dalla petizione online fa assumere alla questione Turbogas, finora un problema circoscritto ad un ambito più che altro locale, una dimensione molto più ampia, al pari di tante altre importanti vertenze di rilevanza nazionale.

Ecco perché abbiamo raccolto l’adesione e la solidarietà di tante realtà civiche, ambientaliste provenienti da ogni parte d’Italia. Anche il mondo della cultura ci sta supportando e continuerà a farlo, sono tanti infatti gli scrittori che hanno aderito alla causa. Tutto questo ha generato un nuovo grande interesse verso la battaglia che stiamo combattendo, e l’attenzione mediatica è destinata a crescere ulteriormente, grazie ad una inchiesta giornalistica di Report che sarà trasmessa nelle prossime settimane. E anche dal punto di vista politico ci saranno grandi novità.

Insomma c’è una nuova dimensione con cui confrontarsi, c’è un mare di persone che non si arrende, che chiede ascolto, che chiede una soluzione, e questa nostra pretesa la avanzeremo insieme ai numerosi comitati ambientalisti e alle rappresentanze politiche, all’appuntamento del G20 a Napoli nel mese di Giugno in cui si discuterà proprio di ambiente e energia. La battaglia è appena cominciata, continuate a firmare.

Firma e fermali :http://chng.it/pqSRF6rP

Documento senza titolo

Sostieni V-news.it

Caro lettore, la redazione di V-news.it lavora per fornire notizie precise e affidabili in un momento lavorativo difficile messo ancor più a dura prova dall’emergenza pandemica.
Se apprezzi il nostro lavoro, che è da sempre per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci. Vorremmo che il vero “sponsor” fossi tu che ci segui e ci apprezzi per quello che facciamo e che sicuramente capisci quanto sia complicato lavorare senza il sostegno economico che possono vantare altre realtà. Sicuri di un tuo piccolo contributo che per noi vuol dire tantissimo sotto tutti i punti di vista, ti ringraziamo dal profondo del cuore.

What is your reaction?

Excited
0
Happy
0
In Love
0
Not Sure
0
Silly
0
Comunicato Stampa
I comunicati stampa

    Comments are closed.