• Lun. Ott 25th, 2021

Piana di Monte Verna. Un manifesto per informare i cittadini sullo stato di salute del Comune

DiThomas Scalera

Gen 17, 2016

manifesto
PIANA DI MONTE VERNA. “Carissimi concittadini, abbiamo ritenuto opportuno ricorrere ad un manifesto pubblico per informarvi ufficialmente sulla reali condizioni del nostro ente. Sin dall’atto del nostro insediamento, ci siamo trovati a gestire una situazione finanziaria gravissima che, nel giro di poche settimane, dopo un’attenta e scrupolosa analisi della situazione, ci ha obbligati alla dichiarazione di dissesto. Una decisione dolorosa ma inevitabile, in quanto il forte disavanzo registrato con il consuntivo 2013 (€. 290.365,29), la mancanza di liquidità e l’importante esposizione debitoria, nonché l’impossibilità di garantire l’assolvimento dei servizi indispensabili, non lasciava spazio ad altre soluzioni. A questo si aggiunga che le aliquote della maggior parte delle imposte erano state già portate al massimo negli esercizi precedenti. Allo stato attuale, l’importo complessivo di tutti debiti censiti dall’Organo straordinario, Dottor Luigi Guida, con deliberazione n. 4 del 25/11/2015, risulta essere pari ad Euro circa 1.519.000,00 di cui: 1) € 1.300.600,00 dati dalle domande di ammissione al passivo; 2) € 76.000 00 9,00 dati da sentenze esecutive di debiti e non insinuatisi al passivo; 3) € 63.887,00 e di residui passivi; 4) 79.004,00 di debiti in prededuzione; Inoltre, c’è da rilevare che sono ancora in corso contenziosi di vario genere che, in caso di giudicato sfavorevole, potrebbero compromettere ancora di più la già precaria gestione finanziaria dell’ente. All’Organo straordinario di liquidazione (Commissario), pertanto, ai sensi dell’articolo 255 c. 8 del dlgs 267/2000 compete la discussione dei ruoli pregressi emessi dall’ente e non ancora riscossi (TARSU, ICI, LAMAPADE VOTIVE, ACQUE REFLUE), totalmente o parzialmente, nonché l’accertamento delle entrate tributarie per le quali l’ente ha omesso la predisposizione di ruoli o del titolo di entrata previsto per legge. Per quanto riguarda la gestione attuale, possiamo assicurarvi che stiamo lavorando in modo intenso ed ininterrotto al riequilibrio dei conti, eliminando ogni spesa superflua e, nel contempo, cercando di ottimizzare tutte le risorse a nostra disposizione, al fine di garantire nei limiti del possibile una corretta amministrazione della cosa pubblica. La nostra attenzione è rivolta quotidianamente al miglioramento dei servizi essenziali, alla manutenzione ordinaria del patrimonio comunale, al regolare funzionamento e alla messa a norma dei vari impianti pubblici. I prossimi mesi ci vedranno impegnati ad affrontare una serie di problematiche pregresse legate all’adempimento dei tanti obblighi previsti dalle normative vigenti e ciò comporterà l’inevitabile esborso di un ulteriori risorse finanziarie. Il lavoro è arduo e la strada è lunga, ma noi puntiamo a costruire nel medio periodo un nuovo “sistema-paese” che sappia sfruttare tutte le opportunità di finanziamento per migliorare i servizi esistenti e per realizzare opere pubbliche che risultino veramente utili ai cittadini, senza mai dimenticare il ritorno “in bonis” della finanza comunale. Intanto, carissimi concittadini, chiediamo la vostra comprensione per i problemi che ancora non siamo uscite a risolvere poiché, pur con tutta la nostra buona volontà, i limiti dell’azione politica ed amministrativa esistono ed esisteranno sempre. In conclusione, consentiteci di rivolgere un sincero apprezzamento nei confronti dei componenti del Gruppo consiliare “Equità, libertà e collaborazione”, Prof. Angelo Santa Barbara e Prof.ssa Nadia Mastroianni, i quali pur mantenendo una posizione assolutamente autonoma dal gruppo di maggioranza, stanno contribuendo non poco all’affermarsi di un nuovo modo di “fare politica” nell’ineteresse esclusivo della comunità”.                        
Giuseppe Di Lorenzo

Documento senza titolo

Sostieni V-news.it

Caro lettore, la redazione di V-news.it lavora per fornire notizie precise e affidabili in un momento lavorativo difficile messo ancor più a dura prova dall’emergenza pandemica.
Se apprezzi il nostro lavoro, che è da sempre per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci. Vorremmo che il vero “sponsor” fossi tu che ci segui e ci apprezzi per quello che facciamo e che sicuramente capisci quanto sia complicato lavorare senza il sostegno economico che possono vantare altre realtà. Sicuri di un tuo piccolo contributo che per noi vuol dire tantissimo sotto tutti i punti di vista, ti ringraziamo dal profondo del cuore.

Thomas Scalera

Il Guru