• Lun. Ott 18th, 2021

Piedimonte Matese. Diventa realtà il Marchio d’Area del Gal Alto Casertano

DiThomas Scalera

Ago 3, 2015

cara

PIEDIMONTE MATESE. Un’occasione da non perdere per le aziende agricole ed agroalimentari; per agli agriturismi e per tutti gli operatori del turismo rurale del territorio: il Marchio d’Area del Gal Alto Casertano e quello C.A.R.A. Terra 2.0 diventano realtà. Diventa realtà la campagna di lancio delle produzioni di qualità attraverso il Marchio D’Area e diventa realtà possibilità di certificare la zona biomonitorata dalle api attraverso il progetto C.A.R.A. Terra 2.0. Vieni a scoprire come non perdere questa possibilità domani, 4 agosto ore 19:00, presso la sala consiliare del Consorzio di Bonifica del Sannio Alifano in Viale della Libertà a Piedimonte Matese.
Di seguito una breve descrizione dei progetti e le relative manifestazioni di interesse, qualora foste interessati a partecipare!
PROGETTO DI VALORIZZAZIONE E PROMOZIONE DELLE PRODUZIONI LOCALI DI QUALITÀ. – Il GAL Alto Casertano è soggetto beneficiario dei fondi PSR 2007/2013 per l’Asse IV in Campania. Ha inserito nel proprio Piano di Sviluppo Locale una serie di interventi di STUDIO, ANALISI, PROMOZIONE E VALORIZZAZIONE del comparto agroalimentare promuovendo una puntuale azione a sostegno delle eccellenze del territori. Con questo nuovo progetto il GAL quindi ha posto al centro i prodotti di qualità (non solo DOP e IGP) caratterizzati da uno stretto collegamento con il territorio e di interesse storico/culturale. Verrà integrato il paniere di prodotti Alto Casertano al quale verrà associato un marchio che distingua i prodotti e che sia un invito per i consumatori a rivolgersi ai prodotti provenienti da questa area. Il paniere dei prodotti di qualità sarà quindi presentato e inserito nei canali promozionali a maggiore impatto, definendo una linea di packaging condivisibile tra tutti i produttori che intendano partecipare.
PROGETTO “CARA TERRA 2.0”. – Il GAL Alto Casertano nel proprio Piano di Sviluppo Locale ha inserito alcuni interventi di messa a sistema delle eccellenze del territorio. Tra questi è stato realizzato un progetto di biomonitoraggio ambientale, avvalendosi di “sensori” di eccezione: le api. I risultati del progetto (che ha avuto la supervisione scientifica del sistema universitario) hanno consentito di dichiarare che il territorio biomonitorato dalle Api è un territorio salubre per quanto riguarda la presenza di metalli pesanti e di idrocarburi policiclici aromatici. Il Progetto CARA Terra (che ha anche ottenuto il prestigioso premio Oscar Green 2014) viene sviluppato in questi mesi nella fase 2.0, per utilizzare i dati ambientali ricavati a vantaggio della competitività delle aziende dell’Alto Casertano. Il Progetto CARA Terra 2.0 rappresenta una evoluzione e uno strumento di promozione e si RIVOLGE, TRA LE ALTRE, ALLE AZIENDE AGRITURISTICHE E DELL’OSPITALITA’ RURALE, alle quali si chiede di aderire presentando la Manifestazione di Interesse. Il Progetto Cara TERRA 2.0 è coordinato da un comitato scientifico composto da docenti dell’Università di Napoli e dell’Università del Molise. L’adesione consente la possibilità di utilizzare, sotto il controllo del Comitato di Gestione e Controllo, il marchio “Cara Terra 2.0” e tutto il merchandising appositamente ideato e di essere inseriti nelle campagne di comunicazione e promozione che verranno studiate e realizzate ad hoc.

Fonte: Italianews24

Documento senza titolo

Sostieni V-news.it

Caro lettore, la redazione di V-news.it lavora per fornire notizie precise e affidabili in un momento lavorativo difficile messo ancor più a dura prova dall’emergenza pandemica.
Se apprezzi il nostro lavoro, che è da sempre per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci. Vorremmo che il vero “sponsor” fossi tu che ci segui e ci apprezzi per quello che facciamo e che sicuramente capisci quanto sia complicato lavorare senza il sostegno economico che possono vantare altre realtà. Sicuri di un tuo piccolo contributo che per noi vuol dire tantissimo sotto tutti i punti di vista, ti ringraziamo dal profondo del cuore.

Thomas Scalera

Il Guru