• Mar. Ott 26th, 2021

Piedimonte Matese. Grillo è il nuovo presidente dell'Ordine degli Avvocati di Santa Maria Capua Vetere

DiThomas Scalera

Gen 8, 2016

logoavvocatismcvanfiteatro
PIEDIMONTE MATESE. Alessandro Diana lascia come previsto la poltrona di presidente del Consiglio dell’Ordine degli Avvocati di Santa Maria Capua Vetere ma spacca completamente la maggioranza bulgara di 21 membri eletta meno di un anno fa. E’ finita nel peggiore dei modi, così come un po’ ci si attendeva, la riunione del Consiglio in programma oggi pomeriggio che doveva ratificare le dimissioni del presidente e che, nelle intenzioni, avrebbe dovuto portare all’elezione di Angela Del Vecchio a presidente (sarebbe stata la prima donna nella storia del Foro di Santa Maria Capua Vetere). Il tutto secondo quanto sancito da un accordo scritto (e sottoscritto) da tutti i membri del Consiglio prima dell’insediamento del 5 marzo scorso. Ed invece si è arrivati alla spaccatura. Il gruppo dei consiglieri di Diana ha proposto un altro presidente, decisione contestata dalla Del Vecchio e da da altri 8 membri. Si è arrivati dunque alla ‘conta’ ed all’elezione di Carlo Grillo avvocato di Piedimonte Matese presidente, appoggiato dallo stesso Diana e da Francesco Buco, Ruggiero Maria Pigrini, Vincenzo Agata, Paolo Pacelli, Anna Fruggiero, Gloria Martignetti, Guido Lombardo, Pierluigi Basile, Antonietta Iannettone, Bernardino Lombardi. La Del Vecchio ed i consiglieri che le sono rimasti al fianco, dopo il voto, hanno immediatamente abbandonato la riunione. “E’ una vergogna ­ ha tuonato la Del Vecchio. I consiglieri hanno disonorato l’impegno sacro assunto lo scorso anno, venendo meno ad un accordo sottoscritto da loro stessi”. Ancora più duro l’attacco nei confronti di Diana. “Un presidente che ad ogni cerimonia di giuramento invita i giovani colleghi a tenere fede alla parola, all’importanza dell’onore e della stretta di mano oggi dimostra di essere il primo a non rispettarla. E’ una pagina bruttissima della nostra avvocatura con motivazioni strumentali per non tenere fede all’accordo. La volontà dell’avvocatura è sovrana e gli avvocati, un anno fa, hanno dato un’indicazione chiara (la Del Vecchio ha raccolto 1200 preferenze personali risultando la più votata davanti a Buco e Diana). Io ho accettato lo scorso anno di fare un passo indietro rispetto alla carica di presidente che mi sarebbe spettata per lanciare un segnale chiaro, per dimostrare che il nostro progetto non era basato sulle cariche ma sull’unità di intenti. Oggi purtroppo devo riscontrare che per gli altri non era così”

Documento senza titolo

Sostieni V-news.it

Caro lettore, la redazione di V-news.it lavora per fornire notizie precise e affidabili in un momento lavorativo difficile messo ancor più a dura prova dall’emergenza pandemica.
Se apprezzi il nostro lavoro, che è da sempre per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci. Vorremmo che il vero “sponsor” fossi tu che ci segui e ci apprezzi per quello che facciamo e che sicuramente capisci quanto sia complicato lavorare senza il sostegno economico che possono vantare altre realtà. Sicuri di un tuo piccolo contributo che per noi vuol dire tantissimo sotto tutti i punti di vista, ti ringraziamo dal profondo del cuore.

Thomas Scalera

Il Guru