• Sab. Ott 16th, 2021

piedimonte-matese-museo-mucirama

PIEDIMONTE MATESE. Al via il prossimo 13 dicembre 2016 alle ore 11.00 l’inaugurazione di due mostre all’interno del Museo Civico “Marrocco”. Una didattico-documentaria sarà dedicata alla figura di Amedeo Maiuri, curata dalla direzione del museo in collaborazione con il CISP, il Centro Internazionale di Studi Pompeiani dell’Università Suor Orsola Benincasa. La mostra dal titolo “Amedeo Maiuri. Da Rodi a Pompei. Una vita per l’archeologia” è stata curata da Umberto Pappalardo, Laura Del Verme, la neo direttrice del Museo Civico “Marrocco”, e Pio Manzo, in occasione del Premio Internazionale intitolato all’illustre archeologo che per anni ha ricoperto il ruolo di direttore della Soprintendenza Archeologica Campana. Molti gli eventi che lo hanno visto protagonista: premiazioni, onorificenze, sfondo della riscoperta di uno dei patrimoni più suggestivi ed emozionanti. Uno di questi è relativo al rapporto con la cittadina di Piedimonte Matese, giacchè lo studioso per primo ebbe in carico la tutela e la custodia del Corridore di Monte Cila. L’autore descrive la Campania con la passione dell’artista, la dedizione dello storico e la precisione dello scienziato, con maestria racconta i personaggi del passato e del presente, figure popolari che incontrano imperatori romani e poeti d’ogni tempo, regine medioevali e ostesse moderne, in quello straordinaria giravolta di mondi trovati e rievocati che, oggi come ieri, popola Napoli e Sorrento, Baia e Cuma, Capua, Nola e le isole Flegree. La mostra aprirà ufficialmente le attività scientifiche del museo civico “Raffaele Marrocco” il prossimo 13 dicembre 2016 e terminerà dop l’Epifania, l’8 gennaio 2017. L’altra mostra è di arte presepiale curata dalla dottoressa Roberta Castorina in collaborazione con l’associazione AM’ARTE Si tratta della terza edizione di un percorso che premia l’artigianato artistico locale e che vedrà la partecipazione di appassionati e di artigiani che ogni anno espongono i loro presepi più belli nel chiostro maggiore del complesso monumentale di San Tommaso d’Aquino. Al termine dell’evento la premiazione del presepe più votato dal pubblico.

Documento senza titolo

Sostieni V-news.it

Caro lettore, la redazione di V-news.it lavora per fornire notizie precise e affidabili in un momento lavorativo difficile messo ancor più a dura prova dall’emergenza pandemica.
Se apprezzi il nostro lavoro, che è da sempre per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci. Vorremmo che il vero “sponsor” fossi tu che ci segui e ci apprezzi per quello che facciamo e che sicuramente capisci quanto sia complicato lavorare senza il sostegno economico che possono vantare altre realtà. Sicuri di un tuo piccolo contributo che per noi vuol dire tantissimo sotto tutti i punti di vista, ti ringraziamo dal profondo del cuore.

Thomas Scalera

Il Guru