• Mer. Ott 27th, 2021

Piedimonte Matese. Parcheggiatori abusivi ma tollerati, De Lellis (M5S) punta l’indice contro i vari preposti

DiThomas Scalera

Feb 2, 2016

piedimonte-matese-piazza-roma1
PIEDIMONTE MATESE. Renato De Lellis, esponente del Movimento 5 Stelle, ancora una volta affronta il tema dei parcheggiatori notoriamente abusivi ma, per voce di popolo, tollerati dai vari preposti: “Accade a Piedimonte Matese. In un qualsiasi luogo del mondo che rispetti una quota minima di civiltà… ti aspetti, se non esiste un parchimetro, che nel parcheggiare l’auto ti venga incontro qualcuno che sia autorizzato dalla Amministrazione Comunale a riscuotere il dovuto, ossia: un corrispettivo in denaro per la momentanea sosta su suolo pubblico delimitato da regolare segnaletica orizzontale. Bene, se invece nel momento in cui scendi dall’auto sei avvicinato da un abusivo, e tu sai che lo è perché sei persona informata, e di conseguenza gli neghi l’obolo, e questo, con fare da balordo ti minaccia fisicamente o nel ritornare all’auto la trovi vandalizzata, che fai? Come minimo ti chiedi chi ‘garantisce’ tale abuso, consapevole che trattasi di abuso? Ovvero: ma il Sindaco, che è anche responsabile della polizia municipale, perché fa finta di niente, abbandonando i cittadini all’esborso di una ‘gabella’ non dovuta ed inoltre richiesta con metodi camorristici? Cosa fa il Comandante dei Vigili Urbani? Nicchia? Cosa fanno i Carabinieri che senz’altro sono a conoscenza di tale incivile e penalmente sanzionabile comportamento? Accade a Piedimonte e nelle peggiori lande senza legge e senza regole della Campania”.

Documento senza titolo

Sostieni V-news.it

Caro lettore, la redazione di V-news.it lavora per fornire notizie precise e affidabili in un momento lavorativo difficile messo ancor più a dura prova dall’emergenza pandemica.
Se apprezzi il nostro lavoro, che è da sempre per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci. Vorremmo che il vero “sponsor” fossi tu che ci segui e ci apprezzi per quello che facciamo e che sicuramente capisci quanto sia complicato lavorare senza il sostegno economico che possono vantare altre realtà. Sicuri di un tuo piccolo contributo che per noi vuol dire tantissimo sotto tutti i punti di vista, ti ringraziamo dal profondo del cuore.

Thomas Scalera

Il Guru