Sab. Ago 24th, 2019

V-news.it

Quotidiano IN-formazione

Piedimonte Matese/Gioia Sannitica. Inchiesta “Assopigliatutto”: scarcerati Tedesco, Cappella, Cappello, Imperadore e Raucci

2 min read
cappella-cappello-imperadore
Pietro Andrea Cappella, Vincenzo Cappello e Luigi Imperadore

PIEDIMONTE MATESE/GIOIA SANNITICA. Dopo la scarcerazione per Angelo Di Costanzo, presidente della Provincia di Caserta e sindaco di Alvignano (ne avevamo parlato qui), il Tribunale del Riesame di Napoli ha disposto la scarcerazione di altri sindaci, amministratori ed imprenditori, arrestati qualche settimana fa dalla Guardia di Finanza e dai Carabinieri di Caserta nell’ambito dell’inchiesta denominata “Assopigliatutto”, basata sull’assegnazione illecita di appalti in alcuni Comuni della Provincia di Caserta. La prima scarcerazione, in ordine di tempo, è stata quella di Antonella Tedesco, titolare dell’azienda “Termotetti”. L’imprenditrice ora è ai domiciliari. Scarcerato anche Pietro Andrea Cappella, ex presidente del Consorzio di Bonifica del Sannio Alifano, che era detenuto presso il carcere di Poggioreale dallo scorso 13 settembre. Ai domiciliari anche l’ex sindaco di Piedimonte Matese Vincenzo Cappello, Luigi Imperadore e Francesco Raucci della “Termotetti” di Gioia Sannitica. Divieto di dimora in provincia di Caserta, infine, per il comandante della polizia municipale di Alvignano Vincenzo Franco e Giovanni Terreri. Libero anche l’assessore Simone Giannetti. Ulteriori sviluppi nei prossimi giorni.

 

 

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Potrebbe interessarti

Open